Nico Murdock è un ESPERTO nelle bufale sulle scie chimiche, specialmente in quelle dei fratelli Marcianò che segue ormai dal 2005.

Tanker Enemy: the smell of fear

sabato 20 luglio 2013

Prendo in prestito il titolo di uno dei film della serie "Una pallottola spuntata" perchè rende bene l'idea dello stato d'animo di Rosario Marcianò: la puzza della paura. Ora che è completamente relegato nell'angolo degli asini, nella classe dei creduloni, deve trovare una via di fuga; ci ha già provato con la diffamazione. Vi ho già relazionato per bene sul terrore che imperversa in casa Marcianò, ora che la gente non pende più dalla sua bocca, ora che la gente si sta VERAMENTE muovendo. Vi ho spiegato perchè deve in ogni modo cercare di distruggere quello che sta arrivando (soprattutto con la menzogna e le intimidazioni - mascherate con l'uso della PNL nel suo video). 
Quando le analisi saranno fatte, proveranno due cose: che il fatto che lui non le abbia mai fatte in tutti questi anni adducendo scuse (anzi, cazzate immani) dimostra tutta la sua malafede. Inoltre le analisi potrebbero provare che non c'è nulla se non vapore acqueo e residui della combustione degli idrocarburi, allora non avrebbe più un futuro.
E le cause che ha in corso potrebbero anche finire nel penale, con gravi ripercussioni finanziarie: e se gli casca il subdolo metodo di finanziamento (mai dichiarato al fisco tra l'altro), saranno uccelli per diabetici.
Quindi, trema, che te lo meriti.

Sincerely yours
Howling Mad

a cosa servono le scie chimiche geoingegneria clandestina haarp

Ops, nessuno ha detto ai complottari che HAARP è chiusa...

martedì 16 luglio 2013

 Update delle 19 a fondo pagina

Ma pensa!! HAARP è un'arma talmente potente che anche da spenta fa disastri. Almeno a sentire i complottari Rosario e Antonio Marcianò e Gianni Lannes, che negli ultimi mesi hanno tirato in ballo il sito di ricerca americano quasi giornalmente. Secondo loro gli ultimi terremoti e le perturbazioni che hanno creato disastri in mezzo mondo sono causate da questa struttura che risulta essere vuota dai primi di maggio 2013.

Ma come possono dei ricercatori così esperti non sapere cosa succede dentro HAARP?

Eppure questo sito dell'associazione radioamatori l'ha saputo: è bastato telefonare e intervistare il direttore di HAARP.
In pratica, non ci sono soldi per la ricerca anche negli USA, e quindi non possono continuare le ricerche sulla ionosfera. Cosa che mette in crisi molte università e la stessa DARPA che attendevano risultati di alcuni test. Ma a quanto pare è già dalla presentazione del bilancio programmatico per il 2014 e 2015 (FY14 e FY15) che si parla di chiudere la stazione.

L'articolo dice: "La stazione High Frequency Active Auroral Research Program (HAARP) - soggetto affascinante per molti radioamatori e il bersaglio di teorici del complotto e attivisti antigovernativi - ha chiuso. Il responsabile del progetto HAARP, il dottor James Keeney di stanza alla base aere Kirtland nel New Mexico, ha detto a ARRL che il sito di ricerca che si espande su 35 acri nella remota città di Gakona in Alaska, è abbandonata dall'inizio di maggio (2013).

Ora come faranno Gianni Lannes e i fratelli Marcianò (ed il loro copiaincollatore di professione Corrado Penna)??? Che altro si dovranno inventare???

Siamo pronti a ridere... di gusto.


Update ore 19

Non ci è voluto molto per l'arrampicata sugli specchi di Straker.

Ho letto questa ennesima stronzata (sic! - le sue sono migliori), qualche settimana fa. Non è certamente facile fidarsi delle dichiarazioni ufficiali di enti militari (tranne quelle che fanno comodo a me quando le manipolo) e comunque, quando si parla di "riscaldatori ionosferici", si fa riferimento generico al sistema H.A.A.R.P. poiché spesso è più sbrigativo, ma si deve tenere conto che le strutture che funzionano sul principio di H.A.A.R.P. sono almeno 25, nel mondo. Una di queste in Norvegia, gestita dalla Comunità europea. Chi parla di H.A.A.R.P. e gli AMMERICANI, sbaglia, quindi, poiché questi diabolici apparati sono a disposizione della metà degli Stati più potenti nel mondo.

Traduzione per le persone intelligenti: Io dico HAARP, ma intendo altro perchè è più sbrigativo... ahahahaha Diciamo piuttosto, non so di cosa parlo e dico HAARP perchè mi fa arrivare più traffico sui siti quella sigla che le altre.. ma tanto cambia niente, sempre roba inventata da me si tratta.

Peccato che la ionosfera, come sanno anche i bambini si trovi tra i 60 e i 450 km, quindi ben lontana dalle quote cumulo, dalle nuvole haarpizzate (sic!) e dalle altre balle da ignorante conclamato. Sei diversamente intelligente, fattene una ragione.

Sincerely yours
Howling Mad

a cosa servono le scie chimiche geoingegneria clandestina haarp

Marcianò e la campagna disinformativa contro le analisi in quota

martedì 9 luglio 2013

Come era prevedibile, il passo successivo si è compiuto. Antonio e Rosario Marcianò, coadiuvati dai più agguerriti discepoli della disinformazione, hanno iniziato il loro mantra per scacciare il pericolo: le analisi che possono dimostrare che la teoria delle scie chimiche è solo una fregnaccia.
Negli anni moltissima gente che ha cominciato a guardare il cielo preoccupata (grazie alla campagna di disinformazione di Tanker Enemy) si è sempre chiesta: "ma che cosa c'è davvero in quelle scie bianche nel cielo?". E alcune voci innocenti da sempre hanno fatto sentire il loro grido, ma sono state prontamente zittite con intimidazioni, censura, e violenza verbale. Un po' come faceva Vanna Marchi, ma dopo le cremine alla Nivea.
Così la campagna di distrazione ha portato le varie raccolte di fondi per comprare invisibili telemetri, invisibili striscioni pubblicitari, inesistenti costi di gestione di una associazione che non esiste (quando mai ha fatto elezioni?).
Perchè la macchina spilla soldi funziona solo quando il dubbio può essere instillato: in caso contrario casca il palco.
Ecco quindi che la necessità dei fratelli e dei loro compagni è quella di distruggere completamente l'operazione di Facciamo i Test. La tensione nervosa è palpabile, il terrore scorre potente in casa Marcianò, e non servirà un fratello finanziere, o gli amici militari di papà a salvarli da questo sfacelo. La notorietà di Tanker Enemy sta scemando, la verità sta salendo a galla (anche grazie a moltissimi cittadini stufi, che potete trovare nella lista di proscrizione dei siti del vomitato). Ricordiamo che ogni altro gruppo che SERIAMENTE tratta il fenomeno ed è disposto e soprattutto ansioso di sapere cosa ci sia nelle scie, ha capito che i fratelli usano la cosa solo per tornaconto personale. C'è addirittura chi li crede messi lì per screditare chi crede alle scie (il complotto del complotto nel complotto).
L'unica verità è che a loro non frega niente della verità (scusate il gioco di parole). Ad ogni persona normale e sensata, interessa invece. Insomma, se si trova qualcosa nelle analisi, si può fare qualcosa per porci rimedio, se non si trova niente, si può vivere tranquilli...

CHI E' IL PAZZO CHE NON VUOLE LA VERITA'?

CHI CI GUADAGNA....


Sincerely yours
Howling Mad


a cosa servono le scie chimiche geoingegneria clandestina haarp

Tanker Enemy: Straker DEVE mentire per placare il terrore

sabato 6 luglio 2013

Update delle 17.15 a fondo pagina.

Come volevasi dimostrare. Avevo detto che era terrorizzato e subito ci dimostra che così è. 
Straker è riuscito a formulare un'altra grande falsità per cercare di screditare delle persone, che come lui, abbracciano la teoria delle scie chimiche. Così deve spalare merda contro il blog perchè altrimenti lui perde visibilità. A lui importa solo quella. E' tipico suo sfruttare la luce riflessa degli altri, perchè si sa... la merda non splende.

C'è un blog, di cui non avevo ancora scritto, ma a questo punto qualsiasi cosa pur di smascherare il criminale. Questo blog sta facendo quello che tutti gli altri hanno avuto paura di fare: le analisi in quota delle scie. Perchè è quello che le persone DAVVERO PREOCCUPATE dovrebbero aver fatto già anni fa. Eppure tutti hanno scritto libri senza MAI SAPERE che cavolo c'era nelle scie. TV, DVD, PUBBLICITA', LIBRI, CONFERENZE... ma mai nessuna prova. Ora qualcuno le vuole le prove, e non sono debunkers.

AHAHAHAHAHA vi ricordate che cercò di far credere che io avevo creato un gruppo Facebook finto a nome Tanker Enemy? Poi si scoprì che c'erano i suoi adepti dietro, e sicuramente c'era anche il suo zampino, serviva solo a screditarmi. Gli è andata molto male AHAHAHAHAHAH e qui sotto la prova del misfatto.


Ebbene ora, in preda al panico, insonne e con le occhiaie, deve correre ai ripari. Troppa gente gli sta scappando dalle grinfie. "Ehi, davvero c'è gente che farà le analisi.. allora c'è gente che ha le palle di fare qualcosa contro le scie chimiche."


Allora ecco cosa riesce ad inventarsi:

Tanker Enemy
COMUNICATO:
Si avverte che il blog all'indirizzo "http://facciamoitest.wordpress.com/", sul quale, oltre che dichiarare falsamente miei interventi con supposti insulti e minacce MAI VERIFICATISI, si fantastica di prelievi in quota tramite palloni sonda, sulla falsa riga delle dichiarazioni del Dottor Stefano Montanari. In questo blog, realizzato, gestito e frequentato da noti negazionisti-diffamatori come "Il Fioba (Massimo Della Schiava), Silvano Cavallina (CICAP), Nico Murdock etc., si usano tecniche di PNL per dirottare gli ingenui sul sito civetta in questione. L'unico scopo, come si può evincere da diversi post dai commenti relativi, ma anche dalle immagini e dai titoli, consiste nello screditare il sottoscritto ed il Comitato Tanker Enemy. Nessuna raccolta fondi sarà mai eseguita da codesti personaggi, gestiti dai servizi, i quali stanno solo tentando di gettare fango sul nostro lavoro e, nel contempo, raccogliere informazioni dirette da eventuali lettori che cadranno nella trappola. Per quanto riguarda un eventuale SECONDO prelievo in quota (abbiamo già eseguito il primo nell'agosto 2012, prelevando campioni da un volo Ryanair - CON LE STESSE TECNICHE ADOTTATE PER I CASI DI SINDROME AEROTOSSICA), fatte salve le oggettive difficoltà tecniche da superare, ribadiamo la nostra disponibilità, sempre che si riceva il supporto tecnico necessario. Servono due piloti, due tecnici specializzati, un notaio, due cameramen, un velivolo Pilatus PC6, le attrezzature di prelievo e le autorizzazioni al volo. Eventuali prelievi da compiere con pallone sonda sono oggettivamente irrelaizzabili, in quanto serve obbligatoriamente dotarli di trasponder e devono essere comunque autorizzati al lancio. La sonda andrebbe comunque persa una volta che il pallone aerostatico esplode in alta quota e, con esso, anche l'attrezzatura di prelievo. Tale modalità implica finanziamenti di decine di migliaia di euro, contro i circa 10.000 necessari per un prelievo tramite aeroplano.
Capito? Siccome ho commentato un paio di post allora significa che è mio. Straker, quello è il tuo stile: sei tu che con account fasulli scrivi sui tuoi blog per far vedere che hai seguito. Quel blog lì è seguito DA PERSONE VERE :D fattene una ragione. Ovviamente ora metterà questo Federico nella lista di quelli che lui chiama disinformatori (quando è il primo che crea informazione falsa, il vero disinformatore).

Perchè tutta questa paura per delle analisi che potrebbero dargli ragione??? Voglio dire, è lui che ha più da guadagnarci, no??? Se le analisi dimostrano che nelle scie di condensazione ci fosse bario, nanomunghi, cazzi e mazzi, diventerebbe l'eroe.... perchè questo terrore???
Perchè, signori e signore, questo è proprio terrore!!!!
Forse perchè sa (e anche noi sappiamo bene, soprattutto chi ha seguito questo blog negli ultimi anni) che lui ha sempre mentito su tutto, tanto a lui non importa nulla della gente, del resto del mondo, se non che mandino soldi a lui. Gli egocentrici, nella storia, non sono mai stati i salvatori, ma i tiranni.

Io, di mio, attendo che questi ragazzi facciano il loro lavoro, e vi invito a seguirli, che crediate o meno alla teoria delle scie chimiche. Perchè in un mondo di chiacchiere, bisogna avere rispetto per CHI FA.


Update 17.15

La risposta del blog alle cretinate di Straker.
Che figuracce, Rosyc, che figuracce... :D


Sincerely yours
Howling Mad


a cosa servono le scie chimiche geoingegneria clandestina haarp

Tanker Enemy: il terrore per le analisi in quota

lunedì 1 luglio 2013

Pochi giorni fa il dott. Montanari, esperto (vero) di nanopatologie, che insieme alla moglie informano il pubblico sui pericoli dalle polveri sottili soprattutto per quanto riguarda l'inquinamento da parte di inceneritori, ha risposto ad una domanda relativa alla bufala delle scie chimiche. Come sempre, ha risposto che la scienza ha un solo modo per affrontare la cosa: si faccia un prelievo in quota e lo si analizzi.. tutto il resto sono fregnacce (vedi lo spezzone del video).
L'avesse mai fatto!! Il prode falsario sanremese non si è lasciato sfuggire l'occasione di sfruttare la notorietà di altri (come ha sempre fatto con Attivissimo, Angela, ed altre persone famose, non famigerate come lui). Ha quindi riempito i suoi tanti sitarelli stracolmi di pubblicità ed adsense con uno scritto che non merita nemmeno di essere commentato.
Lo ha però commentato la moglie del dott. Montanari: merita una lettura.

Ovviamente il ricercatore indipezzente non ha perso l'occasione per dare fiato (pesante) alle sue assurde minacce.

Intanto pensa che mercoledì 3 luglio sei imputato a un processo di diffamazione... vola basso che ti conviene :P

AHAHAHAHAHAHAHAHAH

P.S.: è probabile (ma non sicuro) che domenica 7 luglio sia presente alla conferenza di Simone Angioni. Voi comunque accorrete numerosi :-)



Sincerely yours
Howling Mad


a cosa servono le scie chimiche geoingegneria clandestina haarp
Si è verificato un errore nel gadget