Nico Murdock è un ESPERTO nelle bufale sulle scie chimiche, specialmente in quelle dei fratelli Marcianò che segue ormai dal 2005.

La totale assenza di argomenti dei Presidiots

venerdì 1 maggio 2015

Come già la stragrande maggioranza di chi legge sa, la teoria delle scie chimiche vive di ipotesi, più o meno fantasiose ma per la maggior parte dei casi molto, ma molto improponibile.
La totalità di queste ipotesi non ha una singola prova a sostegno, infatti come "prove" portano altre ipotesi. E' da quando è aperto questo blog che personalmente aspetto che qualcuno di loro accetti di fare delle analisi di una scia per finalmente provare che dentro ci si trovano quelle migliaia di elementi chimici che loro ipotizzano. E prima di me tantissimi altri le hanno chieste.
Dovete sapere che le analisi delle scie degli aerei vengono fatte costantemente dagli anni '70. Trovate un bell'articolo di Simone Angioni, stimato chimico e esperto della cosa, qui.
Le conclusioni sono sempre le stesse: condensa e residui della combustione degli idrocarburi (le stesse cose che escono dallo scappamento della vostra auto). Sia chiaro, nessuno dice che non inquinino gli aerei, lo fanno come tutte le altre cose, ma molto meno del totale delle auto e dei motorini del mondo, o degli altri idrocarburi bruciati per produrre energia o calore. Ecco un bel video di una TV tedesca che fa vedere come si fanno normalmente le analisi di una scia.

Ora, altra cosa che dovete sapere è che da qualche mese mi arrivano in posta elettronica dei messaggi inviati dal Presidio di Pordenone, (non solo a me ma ad altri sbufalatori) ai quali difficilmente rispondo. Infatti per lo più sono le solite liste di video che secondo loro proverebbero qualcosa.

Stavolta ho risposto a una chiara provocazione...


e come volevasi dimostrare, la risposta è degna di chi ha quintali di prove, vero? :P

Hanno imparato tutti dallo stracchino, non c'è che dire. Venditori di fuffa.

Sincerely yours,
Howling Mad
Si è verificato un errore nel gadget