Nico Murdock è un ESPERTO nelle bufale sulle scie chimiche, specialmente in quelle dei fratelli Marcianò che segue ormai dal 2005.

Marcianò vuole proprio finire in galera

domenica 19 febbraio 2012

Non contento di aver pubblicato un post che, per come è scritto, fa pensare che reputi tutto il tribunale di Sanremo un covo di corrotti, ha deciso davvero di finire in galera... e di portare con se qualche povero pirla che lo sta ancora a sentire. Sì, pirla. Perchè qualcuno che sia così stupido da inviare, secondo i dettami del ducetto Rosario Marcianò, una raccomandata ai giudici che tratteranno i suoi procedimenti penali, è solo un pirla.
Per chi non sapesse i fatti Rosario Marcianò, personaggio pubblico e autoproclamato presidente di un comitato mai formalmente esistito che usa la bufala delle scie chimiche per sbarcare il lunario, dovrà subire due procedimenti penali per diffamazione e stalking nei confronti di due cittadini sanremesi. Dato che si reputava intoccabile, forse per la parentela con un finanziere fratello ed un padre carabiniere, si è trovato un po' nelle peste quando due cittadini si sono stufati di essere costantemente lesi nella loro privacy da un personaggio pubblico nullafacente.
Ora si è addirittura inventato che i procedimenti sono un piano congegnato da forze misteriose... Rosario, bastava non andare di nascosto a filmare, non mettere su internet nomi, cognomi (anche sbagliati) di persone, il loro indirizzo ed addirittura il campanello di casa (che dimostra in toto il reato di stalking, perchè sei idiota).
Ora, sappiamo che un personaggio pubblico (ovvero chi è andato più volte in tv come sedicente esperto, chi si mette a capo di un movimento - anche se fittizio) ha un trattamento diverso nei confronti della privacy ma soprattutto nei confronti della satira. Anche la legge la pensa in un modo molto preciso a riguardo. Quindi se ora voi vi trovaste in una situazione del genere, sicuramente ora sarebbe il momento del profilo basso, del "comportarsi decorosamente"... 
Mossa troppo intelligente per il geometer che, con il culo che gli rode a mille, se ne esce con il post di cui accennavo prima e oggi addirittura scrive pubblicamente il testo che vuole che i suoi seguaci mandino per raccomandata ai giudici. Orchestrando pubblicamente e prendendosi ogni responsabilità di un'associazione atta a influenzare un giudizio penale. 



Davvero, io spero che in molti di questi mettano nome e cognome sulla raccomandata. Già sono pochi gli incensurati tra loro, con questo fanno conto tondo.

Sincerely yours
Howling Mad

scie chimiche tanker enemy geoingegneria straker puppa

27 commenti

Anonimo ha detto...

AAAAAR GABBIOOOOOOOOOOOOOOOOOO

19 febbraio 2012 03:29
Anonimo ha detto...

http://cheezburger.com/View/3567038720

non ci sono parole...

-Marco

19 febbraio 2012 09:08
Riccardo (D.O.C.) ha detto...

No, io non credo che Rosario finirà "ar gabbio", perché i reati di cui si è macchiato non sono abbastanza gravi, e perché qualunque giudice, anche il più severo, non potrà non riconoscere che le sue tesi sono così assurde che non possono in realtà causare gravi guai. Insomma, è un po' come se io scendessi in strada e mi mettessi a gridare "attenzione! fra un po' qui pioveranno elefanti!" nessuno mi potrebbe condannare per procurato allarme, perché solo un imbecille potrebbe prendermi sul serio.
Quello di cui però non si rende conto è che questo è solo l'inizio del suo calvario: io non escluderei affatto che, seguendo la strada aperta dalle due denunce di Sanremo, glie ne piovano addosso tante altre quanti sono i nomi che contengono le sue simpatiche liste di proscrizione, i suoi post, le sue simpatiche messe all'indice. E anche il suo caro fratellino non ha molto di che stare allegro, perché la sentenza di questo processo darà la stura a una serie di querele che i due non si immaginano neanche quanto possa essere lunga. E sai com'è, mille euro di risarcimento di danni di qua, duemila di là, le spese dell'avvocato, eccetera eccetera... si fa presto a ridursi male, molto male...

Detto questo, mi fa molto piacere constatare come la magistratura collusa con i poteri forti nel progetto di avvelenamento globale dell'umanità sia improvvisamente diventata quella che in linea con la Sua etica, avrà il merito di prendere una decisione conforme ad un ideale di giustizia, un ideale radicato nel senso di una moralità alta e nobile cui si ispira senza dubbio la Sua autorevole funzione.
Negli Stati Uniti, una frase del genere gli costerebbe sicuramente una condanna per vilipendio della Corte. Spero che anche in Italia il giudice ne tenga conto.

19 febbraio 2012 09:22
Nico ha detto...

Riccardo,
il titolo si riferiva proprio al vilipendio alla corte. Non so se in Italia, durante un processo penale, la passi davvero liscia con il vilipendio.
Sicuro è che, alla fine di tutti i procedimenti che gli arriveranno in capo, e le eventuali cause civili per il risarcimento di danni, quando diventa impossibile pagare tutti i debiti, dentro ci finisce.

19 febbraio 2012 10:24
Fioba ha detto...

Questo è un emerito imbecille.... oppure è pazzo!!

19 febbraio 2012 10:36
Anonimo ha detto...

Straker ha scritto "Per conto mio esiste solo la giustizia divina". Così fatemi rispondere: a parte le scie "rosy" ricordati .... il DIVINO SA chi sei e ciò che dici...Davvero credi NON scenderanno TUONI e FULMINI proprio per opera del cielo????

19 febbraio 2012 11:39
Gianni Comoretto ha detto...

Premessa: non sono interessato a condanne penali pesanti per gli sciachimisti. Vorrei solo che con un esempio di cosa succede se diffami, tormenti, spargi merda a pioggia qualcuno ci pensi due volte prima di riprovarci.

Detto questo, i reati sono oggettivamente lievi. Non c'è procurato allarme, perché la Protezione Civile non si è mossa per proteggerci dalle scie, ma ci sono vari livelli di diffamazione un po' per tutti, dagli istituti di ricerca sul clima, ai meteorologi come categoria, a singole persone (ormai centinaia) identificate con nome e cognome come prezzolati di regime.

I reati di cui è colpevole il nostro sono questi: poi in Italia esiste la libertà di parola, e finché campo difenderò la libertà di dire che domattina arriverà Mozilla accompagnato da Babbo Natale spargendo scie chimiche e titaniato di bario. Difendendo così anche la mia di commentare "che immani cazzate state dicendo".

Poi penso anche che questo comportamento sia oggettivamente pericoloso, per un sacco di motivi che ci siamo detti tante volte. Gli sicachimisti sono tanti, hanno successo (il blog TE è tra i più gettonati nella voce "costume"), e diffondono un atteggiamento antiscientifico becero ed arrogante. Ma la censura è peggio.

19 febbraio 2012 12:00
la tigre della malora ha detto...

Anch'io penso che RM non finirà in galera. Sommando il fatto che è probabilmente incensurato, che le eventuali condanne saranno lievi, le attenuanti, che sino a 3 anni da scontare sono in affidamento ai servizi, sconti di pena, lunghezza abnorme dei processi, prescrizioni ecc. al 99,99% non vedrà il sole a scacchi.

Quanto sopra dal punto di vista giuridico/penale. D'altro canto, però, considero queste come cause "pilota", nel senso che, come faceva notare qualcun altro, in caso di condanna i furbetti del terrazzino o chi per loro ci penseranno 10mila volte prima di sparare panzane, diffamare, fare liste di proscrizione ecc. E penso anche che la maggior preoccupazione di questi personaggi non stia tanto (per i motivi che ho espresso sopra) sul piano penale, ma su quello civile. Perché, qualora fossero riconosciuti colpevoli, partirebbe contemporaneamente o quasi una (giustissima) richiesta di risarcimento per danni e - inizialmente - una provvisionale (per non parlare delle spese processuali) e si sa che quando si tocca il portafoglio...

Proprio l'altro giorno l'allora direttore del "Giornale", Giordano e la Maglie sono stati condannati per diffamazione nei confronti di Vauro per alcuni articoli del 2007 (se non sbaglio) e a pagargli (sempre se non sbaglio) 30mila euro. Fatte le debite proporzioni...

Infine, concordo con Riccardo e Gianni, con quest'ultimo in particolare per quanto riguarda il discorso sulla libertà di parola e espressione.

19 febbraio 2012 12:31
axlman ha detto...

perché qualunque giudice, anche il più severo, non potrà non riconoscere che le sue tesi sono così assurde che non possono in realtà causare gravi guai.

Ma anche no.
Proprio perché certe tesi sono così assurde, solo tizi non solo stupidi ma anche con gravi disturbi mentali possono prenderlo sul serio. E i matti invasati fanno cose da matti invasati, cioè per definizione potenzialmente molto pericolose.
Ne consegue che un giudice dovrebbe prendere in seria considerazione quanto sia saggio continuare a permettere, senza pagarne dazio, a Rosario "Corconiglione" Marcianò di mettere alla berlina sia intere categorie di persone, sia persone precise identificate con nome, cognome, indirizzo e fotografia:
più lo si lascia fare, più pazzi ha la possibilità di raggiungere e più pazzi raggiunge, più sale la probabilità che uno di essi combini qualcosa di davvero grave.

19 febbraio 2012 12:55
souffle ha detto...

Il problema di fondo è che la vicenda di questo poveretto e del suo ancor più povero fratello non dovrebbe essere materia da aule di giustizia, bensì da ospedale psichiatrico. E non solo la loro, purtroppo. Come tutte le svolte epocali, anche Internet ha subito mostrato il rovescio della medaglia. In questo caso il fatto di offrire uno straordinario "speaker's corner" planetario a tutti quegli individui che fino a non più di 20 anni fa sarebbero stati incasellati nelle immortali macchiette dello scemo del villaggio e del matto da bar sport. Prendiamone atto.

19 febbraio 2012 14:37
Nico ha detto...

Sono d'accordo con axlman e soprattutto sono dell'avviso che se la passasse liscia, agirebbe anche peggio di ora, e temo per l'incolumità di qualche innocente.

19 febbraio 2012 14:40
Anonimo ha detto...

Le cattiverie da ospedale psichiarico lasciatele fuori. Siamo così cattivi?
Pagasse per insulti e tutto il resto che NON è poco.
In fondo penso che lui sia da molto tempo il soggetto e l'oggetto del fratello purtoppo in "TUTTI" i sensi ...
e dalla A alla Z (per chi vuole capire)....
Mia opinione ovviamente.

19 febbraio 2012 18:03
Il Lupo della Luna ha detto...

Inutile star qui a teorizzare sul procurato allarme. Vedremo. Di sicuro diffamazione e stalking li abbiamo, e non credo ci sia molto da eccepire..

Per il resto, si vedrà..

19 febbraio 2012 19:27
talligalli blog ha detto...

non credo anche io come nico che questa sia stata proprio una mossa intelligentissima...
Se fossi io leggendo una cosa del genere penserei, ma come si permette questo di dirmi cosa devo leggere come la devo pensare e sopratutto cosa stai sottointendendo?
Davvero questo voler fare pubblicamente "seppuku"

20 febbraio 2012 04:06
talligalli blog ha detto...

ma nico per quanto riguarda quello che diceva Axlman io sono daccordo ma non per la pericolosita' di per se stesso in quanto se lasciamo passare fatti gravi alla fine i complottisti piu' radicali (come se non ce ne fossero di non radicali) penseranno di poterla passarla liscia sempre e comunque; Quello sarebbe pericoloso.
Oggi ti scrivono che ti spaccano le ossa su una mail il giorno dopo te li ritrovi sotto casa.

20 febbraio 2012 04:14
Anonimo ha detto...

Scusate, ma nessuno si ricorda della vicenda Laser Verdi?
Siamo davvero convinti di garantire la libertà di parola a chi consiglia caldamente di commettere un reato grave, con tanto di istruzioni per l'uso?
Perché forse non viene percepito come grave, siccome si tratta solo di illuminare un punto con una luce, ma lo è, eccome. Se il pilota perde il comando del veivolo è nei guai. Se poi è un aereo di linea, potrebbe dare luogo a una strage.
Puntare i laser verdi non è molto diverso dallo sparare a sulla strada da un terrazzino, a mio avviso.
Per questo l'attività del duo sanremese va fermata il prima possibile.

20 febbraio 2012 10:11
Margotti Street ha detto...

Dopo aver letto post e commenti dico solo che sottolineo e condivido totalmente la frase che chiude il commento dell'anonimo delle 10:11.
E, come diceva Peppino del duo Totò e Peppino: "... e ho detto tutto!"

20 febbraio 2012 10:24
Nico ha detto...

Anonimo, margotti,

per ora non ci sono certezze di procedimenti per i laser verdi.
Secondo me con le raccomandate c'è anche il vilipendio, che non è da sottovalutare: a quel punto il giudice deve valutare un'offesa diretta alui/lei.

20 febbraio 2012 12:55
I-GAUD ha detto...

Mi ricorda qualcosa!

http://www.youtube.com/watch?v=LeSqPtKY2tg&feature=related

20 febbraio 2012 23:25
Anonimo ha detto...

I-gaud bel video e mitico! un anonimo ha chiaramente anche fatto capire che stanno così bene insieme lui & lui(lei) che lo aspetta a casa, per sempre ....infatti! :-)))

21 febbraio 2012 09:51
Paolo el panza ha detto...

Avendo a suo tempo (tanto...) studiato diritto, anche penale, mi viene un sospetto: che Rosy (sempre PUPPA!) voglia far spostare il processo.
Se la magistratura locale è coinvolta a qualunque titolo (anche se diffamata, quindi), il processo si tiene nella sede di corte d'appello più vicina a quella competente. Credo nel caso di Sanremo sia Torino.
Forse questo il Nostro lo sa e spera di poterlo sfruttare.

22 febbraio 2012 20:17
Anonimo ha detto...

STRAPER PUPPA

Peev non loggato da Mosca

23 febbraio 2012 09:54
Shine ha detto...
mastrocigliegia ha detto...

Se la magistratura locale è coinvolta a qualunque titolo (anche se diffamata, quindi), il processo si tiene nella sede di corte d'appello più vicina a quella competente. Credo nel caso di Sanremo sia Torino.
Forse questo il Nostro lo sa e spera di poterlo sfruttare.


Ma il vantaggio quale sarebbe, a parte (forse) la dilatazione dei tempi?

24 febbraio 2012 08:37
Paolo el panza ha detto...

Ma il vantaggio quale sarebbe, a parte (forse) la dilatazione dei tempi?
Ce n'è un secondo, forse ancora (per il Nostro) più importante della dilatazione dei tempi: un processo tenuto più lontano.
Se si svolgesse a Torino, passerebbe pressochè inosservato.

24 febbraio 2012 10:05
Chtorrian ha detto...

"Credo nel caso di Sanremo sia Torino.
Forse questo il Nostro lo sa e spera di poterlo sfruttare.
"

Cioè, a Torino?
In "casa" del pm Raffaele Guariniello?
Il quale sta indagando sui puntatori laser utilizzati per accecare i piloti degli aerei?
Del quale il nostro dovrebbe eufemisticamente "saperne qualcosa"?

...Mossa geniale!

24 febbraio 2012 11:42
gt1330 ha detto...

Secondo me vuole diventare martire

5 aprile 2012 04:21
Si è verificato un errore nel gadget