Nico Murdock è un ESPERTO nelle bufale sulle scie chimiche, specialmente in quelle dei fratelli Marcianò che segue ormai dal 2005.

Pirata Pantani, l'allievo "pasticcione" di Straker?

venerdì 26 giugno 2009

Molto attivo come avanguardista per conto del duo sanremese, questo ipotetico militare, che si firma anche Franco Scarpa su Facebook. Proprio da una segnalazione che mi arriva da gente che ha l'account FB parte questa piccola e veloce ricerca che da buoni frutti.
A quanto pare lui avrebbe un testo ufficiale che dice che le contrails sono rare.
Il mio modus operandi lo conoscete. Se viene riportato un testo vado a cercare la fonte.. il paziente 0, come direbbe qualche ricercatore medico. Quindi ho recuperato il testo del suo blog (qui in copia http://backupurl.com/cache/dqar9d.html) che viene scritto in questo modo.


Il testo è effettivamente di un libro ufficiale della FAA, tra l'altro consultabile anche in internet a questo indirizzo: http://www.aviationweather.ws/
La pagina che interessa a noi è quella delle Condensation Trails.


Comparando le due pagine appare subito chiara l'opera di disinformazione in perfetto stile tankerenemistico: apportare delle piccole ma efficaci modifiche al testo in modo che cambi il senso. In questo caso, come si nota bene, sono stati tolti i titoli dei paragrafi. Ovviamente questo cambia TOTALMENTE il senso degli stessi. L'intento è far passare una frase relativa alle "distrails" come riferita a tutte le contrails. Ed il maiuscolo finale in aggiunta è un chiarissimo segno di quell'intento. Il tutto viene confezionato con un cappello introduttivo che espone il suo concetto (ovviamente fuorviante, ma le statistiche giocano a favore.. infatti chi è che si legge il testo in inglese se è stato così "gentile" da fare il bignami in italiano?)
Questo chiaro intento disinformatore è alla base di tutte le operazioni del comitato.
Mi permetto anche di aggiungere una risposta tutta personale per questo personaggio:
Lo sappiamo anche noi che le distrails sono molto rare. Ma le contrails sono frequenti, come dice proprio la prima riga di quella pagina.
Anzi, visto che ci aiuti a confermare che lo erano già nel 1975, cadono molte affermazioni del comitato tanker enemy. Grazie.


Ritenta, Pirata, FORSE sarai più fortunato.

Sincerely yours
Howling Mad

48 commenti

souffle ha detto...

Primo?
Che 'mbecille....

26 giugno 2009 14:57
zanzara ha detto...

secondo e quoto souffle.

26 giugno 2009 15:03
eSSSSe ha detto...

allora il libro l'abbiamo falsificato noi.
io ho ritagliato e reincollato con lo scotch tutte le copie della svizzera tedesca.
e voi?

26 giugno 2009 15:28
Juleps ha detto...
la tigre della malora ha detto...

Ma pensano che siano tutti analfabeti e/o ritardati?

26 giugno 2009 15:33
la tigre della malora ha detto...

A completamento del mio commento precedente: chissà, in cuor loro sperano che la minchiata dello sterminio della popolazione mondiale si avveri, così, statisticamente, diminuiranno in termini assoluti le persone col cervello in testa che potranno sbugiardarli 24/24 7/7 365/365.

Che vadano a lavorare, a contare i granelli di sabbia nel Rub Al Kali.

26 giugno 2009 15:36
Akard ha detto...
Juleps ha detto...

adesso con più calma.

grazie Nico per il lavoro.

sono un frequentatore del fruppo SCIE CHIMICHE di FB ed ho presente il tipo.

almeno adesso so chi è su blogger.

PS.
ma sei sicuro?
oppure hai fatto fare l'indagine per scopirne l'identità a straker?

26 giugno 2009 15:45
Hanmar ha detto...

Come gia' detto decinaia di volte, e dimostrato altrettante, per demolire le puttanate complottiste basta ANDARE ALLA FONTE!

E noi lo facciamo sempre. :D

Saluti
Michele

26 giugno 2009 15:47
MarcoVi ha detto...

Ottimo esempio di disinformazione e malafede.

Un saluto,
Marco.

26 giugno 2009 16:07
Cribbio ha detto...

Suvvia, forse ha solo letto in fretta e furia il testo masticando magari anche poco l'inglese e nell'entusiasmo ha pubblicato un post frettoloso. Ma se davvero non era in malafede allora rettificherà il post sul suo blog, vero Pirata? In caso contrario mi aggiungo al vostro coro.

26 giugno 2009 16:20
kassovitz ha detto...

Non c'è altro da aggiungere, direi...:-)

26 giugno 2009 16:20
Jabba_The_Hutt ha detto...

@Nico...

Il discorso era già stato affrontato qui nei giorni scorsi: https://www.blogger.com/comment.g?blogID=778621014373864664&postID=3610615315124964223

J.

26 giugno 2009 16:27
Nico ha detto...

Jabba, mi spiace.. non volevo soffiarti nessuna paternità.. mi era completamente sfuggito quel post di Wasp (sai non manda i ruolini aggiornati, uno come fa a stare dietro :P).

Mi fa piacere che abbiamo trovato le identiche conclusioni..

Vorrà dire che nel caso tolgo il punto di domanda dal titolo..

Ciao

26 giugno 2009 16:31
Jabba_The_Hutt ha detto...

@Nico...

Non c'è problema... era solo per far notare che il "conteggio" del tempo che impiegherà a cambiare o a correggere il suo blog deve essere spostato indietro di qualche giorno!!! ;-)


Il fatto è che con tutti 'sti interventi è facile pure perdersene un po'! :)

26 giugno 2009 16:38
Leoniero ha detto...

Se è vero che fa il marinaio, se è vero che è imbarcato sulla "Palinuro", se continuerà a dire castronerie, se il suo capitano se ne accorge lo punirà, come in uso al tempo dei pirati, obbligandolo a un "giro di chiglia".
eh.. eh.. :)

26 giugno 2009 16:40
Jabba_The_Hutt ha detto...

Ah... mi riferivo al Pirata, ovviamente...

Non a Wasp... ;-)

Rimane che, almeno nelle risposte sul blog di Wasp, ha corretto un po' il suo "tiro". Aspettiamo di vedere in che direzione continuerà questa correzione...

J.

26 giugno 2009 16:40
souffle ha detto...

La tigre della malora ha detto...

"Che vadano a lavorare, a contare i granelli di sabbia nel Rub Al Kali."
---------------------------------------------

Per loro avrei un'offerta di lavoro più vantaggiosa: raddrizzare le banane col culo nelle piantagioni dell'Ecuador.

26 giugno 2009 16:50
Skeight ha detto...

Non c'entra niente con Pirata Pantani (sta a vedere che le "scie chimiche" sono le strisce di coca...), ma oggi per la prima volta in vita mia ho visto quattro aerei militari volare in formazione, per giunta a bassa quota. E ce ne fosse stato uno che avesse anche solo la parvenza di una scia dietro :)

26 giugno 2009 17:00
axlman ha detto...

Mi permetto di farti notare che sono almeno due le tesi farlocche che Pirata Pantani ha cercato di far passare con la sua infima manipolazione: non solo cerca di far sembrare che la frase «they are not common» si riferisca alle contrail invece che alle distrail, ma cerca anche di far passare l'idea che una condizione necessaria per la formazione delle contrail aerodinamiche (cioè l'elevata umidità atmosferica) di cui si parla nel secondo paragrafo, sia condizione necessaria anche per la formazione delle più comuni contrail generate dai gas di scarico dei motori, cosa assolutamente falsa.

A tal proposito ho scritto un commento nel blog del nostro aiuto-taroccatore di Rosario "Farlokker" Marcianò, ma ho come l'impressione che non passerà al vaglio di una persona che si è già dimostrata tanto intellettualmente onesta, quindi lo copincollo qui, nel commento successivo.

26 giugno 2009 17:09
axlman ha detto...

Caro il mio Franco Scarpa, alias Pirata Pantani, dalle mie parti, se una persona modifica con malizia i testi che riporta per dimostrare le proprie tesi, quella persona dimostra ipso facto non solo che tali tesi sono sballate (visto che chi le proprugna è costretto a imbrogliare per poterle sostenere), ma anche che tale persona sa benissimo di propagandare fuffa, visto che è difficile assai manipolare gli scritti altrui in buona fede.
Dalle tue parti come funziona, visto che tu non hai nessuna vergogna, come dovrebbe avere una persona intellettualmente onesta, a manipolare e mentire pur di sostenere delle evidenti idiozie?

Il testo l'hai preso da qui, però hai tralasciato la distinzione in paragrafi, da cui si capisce che si parla di tre cose diverse e ben distinte: dimenticanza quanto mai opportuna per te e per le boiate che vai sostenendo, effettuata evidentemente per buggerare chi ti legge, facendo sembrare che tutte le affermazioni di tale pagina si riferiscono alle scie di condensazione che si formano dai motori, cioé quelle che tu e gli altri sciroccati della tua Sacra Setta definite "scie chimiche".

Vediamo di ristabilire la verità dei fatti, cioè cosa c'è realmente scritto nel documento che citi.

Il primo paragrafo parla delle EXHAUST CONTRAILS, cioè delle scie che si formano dietro i motori a causa della condensazione del vapore contenuto nei gas di scarico: come sai meglio di me, quelle sono le scie che voi sciachimisti chiamate con molta fantasia "scie chimiche", peccato che invece siano solo, appunto, scie di condensazione dovute ai gas di scarico.
E quelle sono anche le scie studiate da Appleman e per la formazione di quelle scie l'atmosfera non deve essere affatto ricca in umidità, anzi può anche esserne del tutto priva: per formare tali scie, basta e avanza il vapore che esce dai motori, se la temperatura atmosferica è abbastanza rigida. Valori di umidità relativa abbastanza elevati, sono invece richiesti per la persistenza di tali scie, e anche questo Appleman dice. Tornando allo scritto che qui ha stuprato, nel paragrafo dedicate ad esse non si dice da nessuna parte che, per la loro formazione, sia necessario un ambiente molto umido.

Il secondo paragrafo parla delle AERODYNAMIC CONTRAILS, cioè di quelle che, ad esempio, si formano lungo tutto il profilo alare per questioni aereodinamiche. Ecco, per queste sì che è necessario che l'umidità relativa atmosferica sia molto elevata, praticamente del 100% o superiore, visto che a condensare è proprio solo ed esclusivamente l'umidità atmosferica, senza apporti da parte dei motori: il passaggio dell'aereo fa cambiare localmente i valori di pressione dell'aria circostante e, se questa è satura di umidità, tale variazione di pressione può essere sufficiente a far condensare l'umidità atmosferica.

Il terzo paragrafo parla delle DISSIPATION TRAILS (DISTRAILS) che sono in pratica il negativo delle contrail: quando un aereo passa attraverso una nuvola molto sottile, praticamente un velo, il calore dei gas di scarico dei motori può far dissipare la nuvola dietro l'aereo stesso. Alle distrail, e non alle contrail, è riferita la frase che tu hai scritto in maiuscolo (e nell'originale non era così) «they are not common».

La prossima volta, se citi un testo, citalo così com'è, senza togliere le parti scomode per le tue tesi farlocche e senza prendere per i fondelli chi ti legge, grazie.

26 giugno 2009 17:09
Orsovolante ha detto...

Perfetto nico.
Senza contare che un manualetto della FAA non è comunque un testo scientifico.
Questi manuali sono indirizzati a chi deve acquisire le nozioni minime per prendere un brevetto di volo o una licenza di manutentore.
Non sono uno studio scientifico. Studio che la FAA non avrebbe i titoli per farlo (è un ente amministrativo).

In ogni caso viene fuori sempre meglio la loro malafede. L'ingenuità è una cosa diversa.

A lo linko sul mio ultimo articolo.
Sto partendo per la Sardegna con il tankerone della sera.

26 giugno 2009 17:13
Anonimo ha detto...

@Souffle
Quel lavoro in Ecuador lo ha già accettato zret per le vacanze. Chissà come sgobberà!

26 giugno 2009 17:28
Skeptic ha detto...

Tana pirata!!!! :-))))

CHE BUFFONE!!!!

26 giugno 2009 19:02
ilpeyote ha detto...

che batosta! ..ma ci godono a farsi prendere a randellate sui denti ogni volta?

26 giugno 2009 19:18
Nores ha detto...

Spiacente nico, ma stavolta ti ho preceduto io :-P
http://www.facebook.com/wall.php?id=59542535201#/wall.php?id=31527793879

26 giugno 2009 20:04
Nico ha detto...

ah, ciao nores.

mi hanno segnalato questo prode debunker su facebook. chi ha un account gli dia una mano che sta facendo tutto da solo :D

Grazie della visita.

26 giugno 2009 22:25
souffle ha detto...

Scusate, c'entra solo di striscio, ma secondo me vale la pena di sottolineare questo commento su TE. Sembra proprio che il povero Mr. Jones stasera il cannone lo abbia acceso dalla parte del filtro:

-------------------
"Video di La Serpe....grandissimi pezzi di merda !!
..se mi consenti è una segnalazione soprattutto a i nostri amici dell'altra sponda....
ilpeyote,l'ometto a cui piace tanto lo stracchino(fakeman)....ce lo spiegate gentilmente ?....siete ansiosi di entrare anche voi in Mssoneria ?

Ho un forte sospetto : Scie chimiche e massoneria.....una realta'?"

By Blogger Mr.Jones, at 26 giugno, 2009 21:20
----------------------------

Che avrà voluto dire... mah???

26 giugno 2009 23:25
Alessandro ha detto...

Diamo atto a Mr. Jones che almeno la massoneria esiste... Anche se è tutt'altro rispetto a ciò che lui crede che sia....

27 giugno 2009 06:46
Akard ha detto...

sulla costa toscana la situazione è questa: enormi nuvoloni neri, carichi di pioggia, su tutto il litorale; si sente spessissimo tuonare, però non piove. non piove nemmeno un pò.

questo da dieci giorni

By Blogger arturo, at 27 giugno, 2009 12:39


Qualcuno gli spiega che se la perturbazione gli passa vicino ma non investe la sua casettina lui la pioggia non la vede?

27 giugno 2009 12:52
la tigre della malora ha detto...

Ragazzi, scusate la lunghezza di questo post, ma 'st'anonimo di 'sto randazzo merita il pulitzer per le minchiate 2009 (oppure è un fake della madonna 2009, tertium non datur, come direbbe 'o professore - tanto per cambiare - di 'sto randazzo):

"Lo si sa da tempo che il mondo è oltremodo popolato e da tempo si vocifera che, in un modo o nell'altro ( guerre o epidemie o altro) molta gente ci lascerà le penne. Purtroppo non vedremo mai un mondo con dieci miliardi di abitanti che pacificamente si terranno per mano, tutti felici. Che sia una cosa artificiale, voluta dall'uomo, oppure naturale ( in questo caso, la selezione non guarderà in faccia a nessuno, soprattutto dentro i portafogli di nessuno e a non pochi darebbe fastidio, tra l'una e l'altra, io, potente, sceglierei la prima,no?). Il punto è: perchè i nostri governanti deciderebbero di sterminare per primo il loro popolo? Un conto sono gli esperimenti per provare nuove armi, per praticità, puoi farlo anche a casa tua ( America docet), un altro conto è sterminare il tuo popolo. Paradossalmente, sopravvivrebbero maggiormente le persone del terzo e quarto mondo, già abituate a vivere ( chi vive) male e con poco. E i nostri governanti non credo siano poco razzisti, checchè se ne dica, nè credo che preferirebbero far vivere loro. Certo, una guerra che sterminasse mezza Africa o mezza Asia provocherebbe sommosse popolari e guerre civili da questa parte. E invece...terremoti indotti o altre catastrofi climatiche ( "alla natura non si comanda no? Però ci spiace tanto, provvederemo a mandare aiuti...") Ora, anche se incredibilmente paradossale, se le scie chimiche fossero non così tanto negative come dite? Se servissero invece per rafforzare le difese ( mi spiego: avete mai fatto cure con farmaci a base di germi "indeboliti" per abituare l'organismo a combatterli? Poi, ovvio, se uno è debole, non è "idoneo", sulla base della selezione "umana") o comunque per avvantaggiare la "nostra parte"? Per quanto riguarda i metalli che dite essere presenti, devo approfondire meglio. Per quanto, se vero, un disinformatore possa essere pagato per coprire certe scelleratezze, non c'è denaro che tenga e il pensiero di collaborare ad ammazzare la sua gente lo porterebbe, se dotato di un briciolo di umanità, sull'orlo del suicidio. Per contro, il sapere che comunque, in un modo o nell'altro ( naturale o indotto) molta gente prima o poi dovrà morire e l'egoismo ( meglio voi che noi), potrebbero fargli quasi tranquillamente accettare il suo compito. Molti di loro poi sono già naturalmente messi male, di certo a un'eventuale selezione, forzata o meno, non sopravviverebbero e allora, perchè non guadagnarsi un posticino in questa vita?! Capisco possa essere estremo come pensiero, ma sempre meno illogico di tanti altri. Pensateci. Accetto volentieri considerazioni su quanto da me scritto

By Blogger anonimo, at 27 giugno, 2009 15:03"

27 giugno 2009 16:02
Nico ha detto...

Caro anonimo, hai perfettamente ragione su tutto.. è chiaro e lampante.. come è chiaro e lampante che sei tu che hai architettato tutto questo.
Lo so, sembra un concetto strano, ma se è vero il tuo, allora è vero anche il mio. Non ti vergogni?

27 giugno 2009 17:24
Juleps ha detto...

Ciao Nores,
pure tu passi da Nico ogni tanto?

Sul gruppetto Scie Chimiche si stanno un po' incazzando ultimamente.

Non gli piace che ci sia qualcuno che osi insinuare dei dubbi.

Ci si vede su FaceBook.

Quando passi alla sede Smom di Milano avvisami che ci beviamo un caffè insieme.

28 giugno 2009 00:53
Juleps ha detto...

Nico... dimenticavo.

Sul gruppo di Facebook "scie Chimice" ho lanciato l'idea di noleggiare un aereo turistico con pilota per una o due ore per andare a raccogliere campioni d'aria in quota quando passano gli aerei che sciano.

"Comunque.... chi è convinto dell'esistenza delle scie chimiche lo potrebbe dimostare a tutto il mondo in un attimo e con poca fatica.

Si aspetta una bella giornata di scie (praticamente tutti i giorni o quasi), si noleggia un aereo da turismo, si sale in quota a poche migliaia di metri (le scie chimiche dopotutto sono a bassa quota), si entra in una scia e si prelevano campioni dell'aria e delle sostanze che si stanno attraversando.
Si va in un laboratorio e si fa analizzare.

Quanto ci vuole? qualche centinaia di euro per il noleggio dell'aereo (con pilota) e immagino qualche centinai per le analisi.
Decisamente molto ma molto di meno del costo di un telemetro (diverse migliaia di euro).

Non ci credete?
Chiamate un qualunque aeroclub e chiedete quanto costa noleggiare un aereo con pilota per un volo di un paio di ore.
su questo gruppo ci sono quasi 1800 persone.
Con MEZZO euro a testa si potrebbe finanziare volo/analisi ed avanzerebbero pure i soldi per pizza e birra."

Al momento ci sono stati "impegni di contribuzione" per 20 euro.
10 da parte mia, 10 da parte di Nores.

A parte un paio di persone che hanno tentato di dire che la cosa sarebbe abbastanza complicata da portare a termine, silenzio assoluto da tutti gli altri, a parte i soliti insulti personali.

CVD

28 giugno 2009 01:36
Juleps ha detto...

Questa vi è sfuggita:

“La favorevole collocazione geografica e l’apprezzabile qualità della vita del nostro territorio, nonché il particolare microclima restano ancora oggi poco conosciuti al di fuori dei nostri confini".

Bello scherzetto: a dispetto delle previsioni meteo dei cosidetti esperti, piove, tuona e manca la corrente da tre quarti d'ora. Addio conferenza delle musse di Sanremo.

By Straker, at 27 giugno, 2009 15:50

http://www.tankerenemy.com/2009/06/le-mirabolanti-imprese-dellarmata.html#comments

Mi vedo la scena:

Niente corrente da 45 minuti...
Zret sulla ciclette con dinamo che pedala tutto sudato e Straker che gli urla: "più veloce, più veloce, altrimenti si spegne il PC e non riesco a postare"

28 giugno 2009 02:11
Lisbeth Salander ha detto...

Essendo in missione da quelle parti, per posizionare alcuni cartelli pubblicitari, gli ho fatto uno scherzetto: ho pigiato il tasto di OFF sul suo contatore Enel...
(vedi ultimo post di Wasp).
Infatti, l'unico senza corrente a Sanremo era lui.

28 giugno 2009 11:02
Riccardo ha detto...

Buongiorno, cari amici, sono tornato.
Ci ho messo un bel po' a leggere tutta (si fa per dire) la fuffa di straker & Co. di questa settimana, ma avendo visto che non c'era nulla di nuovo sono andato via piuttosto spedito.
Come promesso, porto un piccolo contributo da Sanremo che mostra il suo cielo "velato" in ore notturne. E anche una foto su cui stracchino dovrebbe meditare moooolto a lungo.
Altro seguirà quando avrò avuto il tempo di riordinare le idee.

28 giugno 2009 17:52
Riccardo ha detto...

Dimenticavo: sto ancora aspettando di sentire dalla viva voce del pirata su che nave è imbarcato.

28 giugno 2009 17:54
Elle ha detto...

@Riccardo:

bellissime foto!

29 giugno 2009 16:24
Riccardo ha detto...

Grazie Elle!

Ne ho di più belle (ma non di Sanremo), fra poco le posto.

29 giugno 2009 16:26
Riccardo ha detto...

Allora: se qualcuno vuole fare qualche misura seria, questo era il colore del cielo a 150 km dal famoso terrazzino il 23 giugno nel pomeriggio. Nessun filtro, nessuna photoshoppata. Straker? ci sei? lattiginoso, eh?

Certo, usando un polarizzatore le cose sembrano diverse, ma il cielo rimane sempre blu...

Uno dei droni che usiamo per le irrorazioni micro-mirate sul terrazzino: si noti la perfetta somiglianza con un vero gabbiano e anche il cielo chimico sullo sfondo.

Per finire, il sole e il cielo (decisamente chimici) sempre la sera del 23.

Stracchino? ci sei sempre?

Fine del reportage dai dintorni di Sanremo.

29 giugno 2009 17:17
Pirata Pantani ha detto...

se mi dai una mail ti invio il libro che ho trovato su internet in formato file.
così potrai vedere che non ho modificato nulla e che parla di ambiente molto umido tra l'altro.

Non ho nulla da nascondere io, nemmeno il nome, non dico di essere assolutamente nel giusto ma quantomeno ci provo senza nascondermi.

e voi come vi chiamate signori nessuno?

saluti

Franco Scarpa

18 ottobre 2009 02:52
Nico ha detto...

Caro Pirata, non vedo il motivo per arrampicarti così sugli specchi. Nel tuo post hai messo un link ad un articolo in inglese: se poi hai trovato un libro modificato non cambia nulla. Il libro originale che hai linkato aveva i titoli... tu li hai tolti ed hai messo in grassetto una frase sulle distrails riferendola a TUTTE le contrails. E' contraffazione, punto.

La mia mail è nicodebunk [ at ) gmail (dot) com

In quanto al nome, uso quello di un personaggio televisivo come fa Straker. E visto quello che fa lui con le informazioni personali, non mi sento più tanto tranquillo di darlo a persone che usano così tanta violenza con chi dice la verità. Soprattutto viste le vostre aderenze a servizi militari, politici e (come penso io) poteri oscuri che controllano lo smaltimento illegale dei rifiuti (vista l'avversione al NOE dei Carabinieri). Comincio a temere per la mia incolumità.

19 ottobre 2009 14:59
Pirata Pantani ha detto...

togliere i titoli non vuol dire un bel niente, non si travisa affatto il testo (che non è stato minimamente toccato)

a scanso di equivoci ripubblicherò il post, coi titoli e senza maiuscolo finale (quello in effetti può essere travisato)

Il fatto di essere rare si riferisce in effetti all'ultima categoria di scie (inizialmente mi sembrava si riferisse a tutte le categorie ) cmq questo non esclude il fatto che anche le scie di condensa sono un fenomeno molto raro.

Cia Sblendido

31 ottobre 2009 19:52
Nico ha detto...

Ciao Pirata dalla camicia interista.

Costa davvero tanto dire "ho barato" ed avere un po' più di dignità? Sei un servitore dello stato, che ha giurato di difendere patria e cittadini dalle cose che non vanno, e non penso che aiutare i fratelloni (primi tra tutti a creare terrore nella gente) sia tra le tue mansioni.
Quindi in qualità di dipendente del popolo e di noi tutti dovresti dimostrare che lo stipendio che ti paghiamo ha un senso.. non trovi?

A proposito di fratelloni, come stanno i cocchi di mamma? Sempre a succhiare dalla tetta dello Stato come te?

Saluti, da chi non è Sblendido. Da un cittadino che si sta stufando di pagare le tasse..

5 novembre 2009 21:48
Skeptic ha detto...

Nico c'è!!!

Il Peyote Guido Meda

6 novembre 2009 08:43
Nico ha detto...

Sono passati più di due anni da questo post, e ancora devo ricevere via mail dal Pirata quel famoso libro.

Solo una tecnica per cercare di identificarmi tramite l'indirizzo email? :-)

10 agosto 2011 17:49
LifeMagnetic ha detto...

Patetici Nico, davvero patetici.
Vogliono solamente il nostro nome per metterci alla gogna, e infangare l'azione di semplici cittadini che vogliono soltanto divulgare la realtà dei fatti.
Di scie chimiche o comiche non so molto, ma ti posso assicurare che col signoraggio e parte di certi concetti economici utilizzano la stessa tecnica. Ovvero distorcere i fatti, che sia per malafede o ignoranza è poco rilevante purché si faccia in modo di fermare questa deriva complottista davvero preoccupante.
Ciao

26 agosto 2012 02:12
Si è verificato un errore nel gadget