Nico Murdock è un ESPERTO nelle bufale sulle scie chimiche, specialmente in quelle dei fratelli Marcianò che segue ormai dal 2005.

rosario marcianò, un genio in.. compresso.

venerdì 6 gennaio 2012


Bisogna dargliene atto: ha una fantasia davvero sfrenata. Se solo la usasse a fin di bene e non per cercare di far del male alle persone... perchè inventare balle diventa pericoloso quando ci sono persone che ci credono e diventano violente basandosi su quelle "imprecisioni". Hubbard creando Scientology non ha osato tanto.
Andiamo con ordine.

Dal suo curriculum postato in rete (di cui rimangono alcune copie prima che lo cancellasse) il nostro inventore, nella sua stanzetta a casa di mamma e papà, avrebbe elucubrato ad un ritmo forsennato tante di quelle idee per salvare il mondo che metà basterebbero.


Ci piacerebbe vedere questo progetto al quale ha lavorato (in fondo magari qualche investitore potrebbe leggerlo e chiamarlo) ma qualcosa mi dice che non lo vedremo mai postato online. Come moltissime altre "opere" che ha realizzato in passato.
E per un certo periodo, circa 4 mesi, è anche stato laureato con il massimo dei voti in architettura.. poi si deve essere stufato... ci piacerebbe vedere quella tesi di laurea...
Se ricordate è stato assistente di un premio nobel.. dal cognome famoso come Dulbecco, ma dall'iniziale sbagliata.
Poi è stato un grandissimo esperto di informatica (potete cercarlo in rete con lo pseudonimo nicscics), uno di quelli che, impegnandosi, riesce a non sapere cosa sia il social engineering; ed ha inventato tecniche mirabolanti per la protezione dei dati.

Prima ancora è stato un istruttore di volo anche se su videogiochi. Insegnava tecniche di guerra... mica cazzi.
Ha anche fatto cose meno nobili, ma suvvia, ai geni si può perdonare qualche marachella? No.. nel suo caso no. Quando uno si inventa cose e le spaccia per scienza, deve pagare il danno che provoca.

Queste sono le cose che ha fatto al di fuori dell'imbroglio delle scie chimiche. Poi uno si chiede come mai è nullafacente... e dove lo trova il tempo per lavorare????? Tutte quelle idee devono davvero comprimere bene quella testolina da genio incompresso.

Certo che però, uno con tutte queste potenzialità, si trovi a 50 anni suonati a stare 24 ore al pc a casa di mamma a inveire contro chi invece di sognare una vita l'ha realizzata... è triste... PER LUI!!! :-)))))
Per noi è una fonte inesauribile di divertimento. E quando finirà finalmente al gabbio per tutte le nefandezze commesse, potrò chiudere il blog e mettermi a inventare storie anche io, che dite? Naaa... ho troppo buon senso per fare il peracottaro, anche se ormai ho imparato tanti trucchetti, a furia di sbufalarli. Magari ci scrivo su un bel libro. Ne ha scritto uno anche Zret, significa che possono farlo tutti.

Sincerely yours
Howling Mad

scie chimiche tanker enemy geoingegneria straker puppa

9 commenti

Mattia Poletti ha detto...

guardando le visite (e a quanto pare) i soldi che fanno, forse forse conviene inventarsi complotti...


Certo..onore e signità vanno a farsi friggere...però un prezzo c'è sempre da pagare..

6 gennaio 2012 20:05
apollon zamp ha detto...

accidenti,zret ha scritto un libro!?!
dove posso trovarlo?
lo voglio a tutti i costi!!!!

6 gennaio 2012 21:50
Margotti Street ha detto...

@ apollon zamp
facilmente immaginando l'uso che tu vorresti farne, ti consiglierei di recarti in qualunque supermercato dove potrai trovare rotoli di carta molto più pratici e convenienti, anche considerando che la copertina del... ehm libro, potrebbe non essere del tutto idonea all'uso.

6 gennaio 2012 22:56
(LeFou!) ha detto...

La tesi di architettura inizia con "Lorem Ipsum"

7 gennaio 2012 13:06
Claudio Termografia ha detto...

"Prima ancora è stato un istruttore di volo anche se su videogiochi. Insegnava tecniche di guerra... mica cazzi."

ROTFL non conosce manco un termine aeronautico hahahhahaha

7 gennaio 2012 13:41
RagazzaAcidella ha detto...

Per la precisione, Zret avrebbe scritto due libri: quello sulle scie chimiche (insieme al fratello) e "La squola della Gelmini"... ma credo che l'uso suggerito da Margotti Street sia il più confacente ad entrambi!

7 gennaio 2012 15:24
RagazzaAcidella ha detto...

... e stavo dimenticando "Apocalissi aliene", altra perla letteraria del nostro Zret!

7 gennaio 2012 15:31
talligalli blog ha detto...

rotfl un genio incompreso proprio

7 gennaio 2012 22:36
la tigre della malora ha detto...

Libri? Quello sulle minchiascìe è un copia e incolla delle minchiate scritte sulle discariche per allucinati, "Apocalissi aliene" altro copia e incolla delle minchiate e due di Zret tratte dal suo "sito", quello sulla Gelmini idem, una specie di "io speriamo che me la cavo"...

Anche una sedia sfondata è capace di scrivere "libri" del genere.

8 gennaio 2012 10:27
Si è verificato un errore nel gadget