Nico Murdock è un ESPERTO nelle bufale sulle scie chimiche, specialmente in quelle dei fratelli Marcianò che segue ormai dal 2005.

Antonio vs. Rosario: le contrails del '42 esistono

giovedì 29 settembre 2011

Questi sono quei momenti in cui è bello essere uno sbufalatore. Quando i complottisti si sbufalano a vicenda è sempre una cosa divertente, quando poi sono i fratelli Marcianò a farlo è esilarante.
Veniamo al dunque. Zret (Antonio Marcianò), fido sottoposto nel Comitato Tanker Enemy del ben più nominato fratello Straker (Rosario Marcianò), crea un post dal titolo emblematico: 
A book about military strategies explains why chemical aircrafts destroy the clouds
che tradotto in italiano significa
Un libro sulle strategie militari spiega perchè gli aerei chimici distruggono le nuvole

Un'affermazione molto forte.. e soprattutto TOTALMENTE FALSA.

La parte citata dice solo che pioggia, grandine e nebbia interferiscono con i radar. Che grande novità!! Si sapeva dai tempi in cui ha falsificato una bella immagine.
Ma dove stanno scritte nel libro le parole chemtrails o chemical aircrafts?

Dato che proprio Antonio Marcianò ci fornisce il link a tutto il libro, cerchiamo con l'opzione di ricerca le parole.... mah, che strano.. non risultano. Strano??? No, direi che è abbastanza una norma. I fratelloni modificano i significati perchè dicano quello che vogliono loro.

Ma la cosa divertentissima è che in quel libro si parla molto di contrails!!!

Provate anche voi. cercate la parola contrails e avrete ben cinque riscontri.
Il primo, quello relativo a pagina 782 è una completa sbufalata della teoria di Rosario Marcianò che dice che le contrails degli anni '40 sono finte.
Ebbene sì, il libro che hanno cercato di manipolare, riporta (grassetto mio):
In early 1942, before the American bombing in Europe began, the British, including Prime Minister Churchill, were convinced that the accuracy gained by precision bombing using the Norden bombsightwould be outweighed by the heavy losses that would take place as the unescorted bombers literally fought their way to the Ruhr and back home. Even if the bombers were escorted by long-range fighters, it was unreasonable to expect the fuel-ladened long-range fighter to cope with the short-range enemy defensive fighters operating over their homeland. They wanted the Americans to join them on their area bombing raids at night. Furthermore, they believed the United States should stop building the B-17 and start building the Lancaster, which they considered the world’s best bomber because it could carry the heaviest load. (The Lancaster carried only .30 caliber machine guns, was not as tough as the B-17, and did not have a precision bombsight.) In their view the B-17 was too dependent upon clear weather, was easy to detect because of extensive contrails, and carried an uneconomical bomb load in relation to the crews and maintenance required. The Americans did not want to use the B-17 at night because the crews were not trained for nighttime operations, the simultaneous flights with the British could pose horrendous coordination problems, the Norden bombsight would be wasted, the engine exhausts would clearly be visible, and the entire design philosophy of the B-17 as a daylight bomber would become superfluous.

Ma come? Eppure Rosario Marcianò si è adoperato tantissimo per negare l'esistenza di contrails prima del 1990. Qui ne avevo parlato, e anche qui, mentre Rosario Marcianò ha fatto addirittura 3 video per dire che le contrails non esistevano (video 1 - video 2 - video 3).

A questo punto c'è solo una spiegazione: o questo libro è esatto e i loro video sono operazioni clandestine di malafede, oppure i video hanno ragione, per cui questo libro non spiega quello che vogliono loro.

QUESTI SAREBBERO RICERCATORI??? Ma potevano cercare anche loro la parola contrails e non fare questa figuraccia, solo che loro non ricercano una fava. Loro "confezionano" informazioni.

Ah, fratellonzi, quand'è che fate la pace con il vostro stesso cervello e iniziate a fare un lavoro onesto?

- update . questo post ha un seguito.

Sincerely yours
Howling Mad

scie chimiche tanker enemy geoingegneria straker puppa

27 commenti

Enrico ha detto...

Sono più cretini di... di... sono talmente cretini che tocca inventare una nuova unità di misura apposta per loro!

STRAKER, ZRET


PUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUPPPPPPPAAAAAAAAH!

29 settembre 2011 14:07
Madscientist ha detto...

Vuoi vedere che anche c(z)retino è passato al soldo dello SMOM (o del NWO)?

29 settembre 2011 15:22
Hanmar ha detto...

Ma LOL!!! :D :D :D

Che geni della comicita' i fretelloni...

Saluti
Michele

29 settembre 2011 15:24
Buzz Lloyd ha detto...

LOL!
Prevedo musi duri e guerra fredda in casa Marcianò, tra il terrazzino e il soggiorno, tra la stanza di Rosario e quella di Antonio ...

29 settembre 2011 15:45
Denis Helicopters ha detto...

E giù di botte!
Hehehehehe

29 settembre 2011 16:04
Nico ha detto...

Ho sistemato il post: mi ero dimenticato un link, quello del taroccamento dell'immagine relativa alle nuvole

http://nico-murdock.blogspot.com/2009/01/non-fate-londa-non-fate-londa.html

29 settembre 2011 16:23
Riccardo (D.O.C.) ha detto...

Non solo: i due fratellonzi si erano anche permessi di scrivere un mucchio di idiozie a proposito di mio padre, che, essendo a differenza loro dotato di un cervello che ancora funziona, quelle scie se le ricorda benissimo.
Idiozie che i due ingenuotti tengono ancora pubblicate a disposizione di tutti, senza lontanamente immaginare quanti guai stanno loro procurando e quanti ne procureranno ancora.

29 settembre 2011 16:47
The Foe-Hammer ha detto...

In parole povere, l'acconguaglione Antonio fa riferimento e linka un libro che smentisce in modo inequivocabile le menzogne propalate dal fratello, l'acconguaglione Rosario.
Non c'e' che dire, i fratellonzi acconguagliati sanremesi sono degli autentici geni nel tirarsi la zappa sui piedi :D:D:D

Ovviamente il loro seguito di babbei non andra' a fare una verifica sul libro ma berra' tutto quello che strakkino gli propinera' ...

29 settembre 2011 16:49
RagazzaAcidella ha detto...

Dagli ultimi commenti, ho l'impressione che Straker abbia ridotto al silenzio il povero Zretino, ribadendo la sua autorità di fratello maggiore e capo clan.
Altro che botte! :)

29 settembre 2011 17:41
Riccardo (D.O.C.) ha detto...

E con riferimento ad un messaggio pubblicato sulla discarica di stronzate di bellicapelli(*), che non ho voglia di linkare perché mi fa rivoltare lo stomaco, ho trovato (anzi, San google mi ha trovato, perché lo so usare e guarda un po' so pure l'inglese), questo interessante brano:

The NACA report also provided several maps showing regions of the world where engine-exhaust contrails were likely to develop across different periods in the year. These were based on the atmospheric changes produced by a B-17E aircraft "in normal heavy cruising condition," which should provide a reasonable standard for judging how other types of aircraft might interact with the atmosphere when flying through the zones shown. (45)

Additionally, a section of the report discussed the possibility of suppressing condensation trails. Where the exhaust trails were concerned, the report stated that the only reliable means of preventing their formation was to remove the water from engine exhausts by means of a water-recovery system. Unfortunately, such a device was not then practical. The study then recommended three courses of action for contrail abatement, recognizing that these might not be practical under combat conditions.

1. If reduction of altitude is permissible, throttle engines and glide at high speed to a lower level.

2. If net loss of altitude is not permissible, go into a shallow power dive at substantial increase in speed. Regain altitude by zooming. (Short lengths of persistent trail may be formed during latter part of zoom.) Alternative: Fly at reduced power.


3. If some reduction in speed is permissible with same power output and fuel consumption, as during climb, open engine cowl flaps as wide as possible. (Airplanes without cowl flaps could be equipped with similar drag-producing devices.)


(tratto da Wakes of war: contrails and the rise of air power, 1918-1945 Part II—the air war over Europe, 1939-1945
by Ronald R. Baucom)



(*)troppo vigliacco per venire a rispondere qui

29 settembre 2011 18:46
Orsovolante ha detto...

Secondo me zrettino è vittima, oltre che di strakkino, anche del suo inconscio. Sa benissimo che quelle che raccontano sono tutte balle ed ogni tanto la sua parte nascosta cerca di redimerlo.

29 settembre 2011 18:53
Skeptic - M.Agnoletto ha detto...

Che coppia di babbei!
Sul blog degli acconguaglioni è comparso questo commento:
Zret ha detto...
Nicomerdock, assieme agli altri scemi, è stato neutralizzato.
29 settembre, 2011 21:41


Cosa intende?
Ciao!
PS: sto partendo per l'estero, rientro domenica, lunedì ti chiamo :)

29 settembre 2011 22:34
(LeFou!) ha detto...

Già, che significa "neutralizzato"? Boh, sarà una roba che riguarda il suo delirio. Forse stasera non ha preso la pasticchetta.

29 settembre 2011 22:41
brain_use ha detto...

Boh.
Spero sempre che un giorno ci dicano: "ahahah... ci siete cascati".

Ma non succede mai.

29 settembre 2011 23:04
Nico ha detto...

AHAHAHAHAHAHAHAHAHA

Ragazzi, dopo una figuraccia del genere, cosa volete che dicano ai loro cagnolini???? Che si sentono degli idioti per aver fatto una figura da pezzenti???

AHAHAHAHAHAHAH

E' ovvio che devono fare i galletti.

Ah, ancora GRAZIE per l'autosbufalata.

AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH

30 settembre 2011 00:17
Nico ha detto...

Mi è arrivato uno screenshot divertente che fa vedere che hanno messo un addendum, dato che gli ho rotto le uova nel paniere con questa sbufalata.

Si stanno arrampicando sugli specchi. Domani, con calma, vi faccio vedere la seconda figuraccia che hanno fatto.

Siete peggio della Gelmini con la figuraccia del tunnel, cari Marcianò... AJAHAHAHAHAHAHAHAHA
Davvero unici.

Passate una notte tranquilla, mi raccomando. Non pensateci troppo, domani saprete. :-) Sogni d'oro.

AHAHAHAHAHAHAHA

30 settembre 2011 00:37
Claudio Termografia ha detto...

L'arte di arrampicarsi sugli specchi volendo sostenere l'insostenibile. Questo sarebbe il motto perfetto per i disinformatori che propagandano quell' amenità delle scie chimiche.
Come avevo già detto bisognerebbe capire quello che si legge e saperlo leggere, aggiungo che varrebbe la pena comprare e leggere questo bel libro che tratta delle strategie di sopravvivenza degli aerei da combattimento.

E invece trovo solo riportate con la solita superficialità i piccoli paragrafi estrapolati da un discorso globale più ampio che viene omesso volutamente in quanto screditante delle false credenze sulle scie chimiche.

riporto quello che si legge a pagina 785

with its ruggedness the P-38 had several shortcomings in combat. The turbosuperchargers produced a thick contrail at high altitudes that was visible to enemy fighters at great distances. The distinctive body design led to long-range recognition by the enemy fighter pilots and allowed them to prepare for engagement before the P-38 pilots spotted them

allego questa interessante testimonianza storica sul famoso raid di Bari

http://www.historynet.com/world-war-ii-german-raid-on-bari.htm

In merito al B-2 quindi si sta parlando dell' eccellenza della tecnica aeronautica e non di aerei civili si suppone l'uso di un acido per neutralizzare la formazione di ghiaccio delle scie di condensa, in realtà il sistema è risultato parzialmente inefficace e corrosivo senza contare la riduzione del carico bellico per tanto sul B-2 come altri aerei si è lavorato sulla pianificazione di volo a quote con meno rischio di formazione di scie di condensa e l'adozione di sensori che avvertono il pilota quando è opportuno cambiare quota

ecco i riferimenti

Everyone who has heard a B-2 take off has been astonished at the quietness. Obviously the noise would not be in the same class as the F101 engines of the B-1B in full afterburner, but writers have used the words 'shocking', 'uncanny' and 'incredible' in describing B-2 departures. As for elimination of contrails (condensation trails) (normally a giveaway even for a stealth aircraft), the USAF said chlorofluorosulphonic acid was injected into the jets to eliminate contrails. Later it said this was done by 'regulating exhaust temperatures'. Such an explanation is nonsense; contrails are ice crystals from water vapor left when hydrocarbon fuel is burned, and can never be eliminated by 'regulating exhaust temperatures'. Another point to note is that the channels downstream of the jetpipes appear to be carbon-fiber composite, which is incompatible with normal jet temperatures (not because of the fiber but because of the adhesive sticking them together).

Visibility:
The simplest stealth technology is simply camouflage; the use of paint or other materials to color and break up the lines of the vehicle or person.

Most stealth aircraft use matte paint and dark colors, and operate only at night. Lately, interest on daylight Stealth (especially by the USAF) has emphasized the use of gray paint in disruptive schemes, and it is assumed that Yehudi lights could be used in the future to mask shadows in the airframe (in daylight, against the clear background of the sky, dark tones are easier to detect than light ones) or as a sort of active camouflage. The original B-2 design had wing tanks for a contrail-inhibiting chemical, alleged by some to be chlorofluorosulphonic acid, but this was replaced in the final design with a contrail sensor from Ophir that alerts the pilot when he should change altitude and mission planning also considers altitudes where the probability of their formation is minimized.

E' comprensibile come questo cancelli tutte le bufale sulle scie chimiche raccontate sul web

30 settembre 2011 12:48
Riccardo (D.O.C.) ha detto...

Ma poi io continuo a non capire. Che gli aerei della seconda Guerra Mondiale producessero contrail è un fatto assodato, prima negato e adesso affermato dagli stessi sciachimisti.
Che si siano cercati metodi per eliminarle è ovvio. Che ne siano stati trovato alcuni è provato da diversi documenti (fra cui quello che ho riportato prima), ma è anche chiaro ce tutti questi metodi comportano complicazioni e/o diminuzioni di rendimento e/o aumenti di costi.

Ma allora sorge spontanea la domanda che anche un imbecille si farebbe (ma gli sciachimisti no, loro sono "oltre"): per quale cavolo di ragione gli aerei commerciali moderni, che oltre tutto hanno motri un pochino più potenti e che quindi producono più scie) dovrebbero preoccuparsi di non produrle? Mica gli sparano addosso (in generale...)!

Rosariuzzo, ma ti rendi almeno conto che ci stai dicendo esattamente il contrario di quello che hai sempre affermato, e cioè che le contrail non esistono?

30 settembre 2011 13:19
Nico ha detto...

Riccardo,
non è Rosicario, è Antonio che sta facendo tutto sto casino.

Userò il tuo primo commento nel mio post di oggi, ti secca?

Ciao

30 settembre 2011 13:29
RB211 ha detto...

Ero in giro, ora son tornato e vorrei capire meglio questo delirio.

Ma allora è stato rosario o antonio?

In ogni modo rosonio/antario dice:

Ho preso questa frase "and contrails and engine exhaust flames were suppressed to make early detection in the air more difficult" e ne deduco che nel 1943 avevano risolto il problema delle contrail.

Ma, se anche fosse vero, avrebbero risolto le contrail causate dagli scarichi dei motori a PISTONI e dalle ELICHE... quelle di oggi sono prodotte dai TURBOREATTORI.

Va bene, andiamo avanti che è troppo divertente.

30 settembre 2011 13:57
Nico ha detto...

RB211,
secondo Antonio (autore) le contrails esistevano già prima del 1943.
E di questa affermazione che sbufala il tanto lavoro di disinformazione di Rosario ne siamo grati.

Quello che il diversamente intelligente non capisce è che il "problema" che i piloti avevano con le contrails si risolveva scendendo di quota.
Penso che nella sua mente malata pensi a ritrovati chimici o meccanici che non fanno creare le contrails. Ovviamente non porta prove di questa cosa ma continua a confermare che le contrails non sono un evento raro nemmeno nella seconda guerra mondiale.

Ma le sorprese di questa storia sono ancora tutte da svelare.. abbiate pazienza anche voi.

:-)))))))))

30 settembre 2011 14:09
Riccardo (D.O.C.) ha detto...

@Nico:
usa tutto quello che vuoi, non c'è problema. Io però non credo che l'"addendum" sia (soltanto) di zret. Secondo me c'è lo zampino di rosybellicapelli, e sappiamo bene per averlo visto tante volte che quando è sotto pressione perché qualcuno lo sta sbufalando cade in contraddizioni ancora più mostruose del solito (mi ricordo per esempio la volta del climatologo che tale non era).
Comunque non importa: si sono contraddetti e questo basta a dimostrare la solidità dei fondamenti della loro pupposa teoria.

30 settembre 2011 14:26
Nico ha detto...

Probabile che sia così... allora il prossimo post si intitolerà
Rosario vs. Antonio :P

30 settembre 2011 14:37
Cribbio ha detto...

Le scorte di Maalox di casa Marcianò stanno calando visibilmente :-))

30 settembre 2011 15:17
Divilinux ha detto...

Zret ha detto...

Nicomerdock, assieme agli altri scemi, è stato neutralizzato.


TDM: Zret, li ammazza stecchiti

30 settembre 2011 17:49
frankbat ha detto...

"Ah, fratellonzi, quand'è che fate la pace con il vostro stesso cervello e iniziate a fare un lavoro onesto?"
Secondo me, dovrebbero prima trovarlo, il cervello. E mi sa' che e' dura, ma molto dura!
Sul fatto di lavorare, poi, stendiamo un telo (che un velo non basta). Questi manco sanno cosa vuol dire farsi 45-50 ore di lavoro serio a settimana!

1 ottobre 2011 13:13
Nico ha detto...

Secondo round:

http://nico-murdock.blogspot.com/2011/10/antonio-vs-rosario-2-arrampicarsi-sulle.html

eheheheheh

1 ottobre 2011 14:22
Si è verificato un errore nel gadget