Nico Murdock è un ESPERTO nelle bufale sulle scie chimiche, specialmente in quelle dei fratelli Marcianò che segue ormai dal 2005.

Grazie Arturo!!!

martedì 31 marzo 2009

Arturo ci ha fatto un regalo di quelli che uno si ricorda per molto tempo.
In uno dei suoi commenti ammazzalogica mette un link.
e poi, galloni, cosa pensi di questo?

http://www.fourwinds10.com/siterun_data/environment/humans/chemtrails/news.php?q=1238443787

l'ipotesi "scudo solare" la ritieni "geologicamente" impossibile?
a quanto dicono al CNR ed in altri enti questo tipo di cose è realtà già da un pò di tempo...
Perdindirindina.. The Chemtrail Smoking Gun - Proof of Global Geoengineering Projects. That's a mouthful!!!

Leggo l'articolo e trovo solo una cosa intelligente:
These chemtrail spraying programs, which are apparently being conducted on a worldwide basis, are evident to anyone who has the desire to look up and perceive the evidence. Yet, definitive proof has remained elusive.
Questi programmi di spruzzo di scie chimiche, che apparentemente sarebbero condotti su base mondiale, sono evidenti a chiunque abbia il desiderio di guardare in alto e percerpire l'evidenza (sic!). Però, una prova definita è ancora introvabile.

Grazie, finalmente anche uno di loro che riconosce che abbiamo ragione che non ci siano prove.
Ma continuiamo perchè a un certo punto fa un'affermazione molto importante:

In Policy Implications of Greenhouse Warming: Mitigation, Adaptation, and the Science Bases conclusion, the N.A.S. found that the most effective global warming mitigation turned out to be the spraying of reflective aerosol compounds into the atmosphere utilizing commercial, military and private aircraft. This preferred mitigation method is designed to create a global atmospheric shield which would increase the planet's albedo (reflectivity) using aerosol compounds of aluminum and barium oxides, and to introduce ozone generating chemicals into the atmosphere.
In pratica dice che nel libro c'è proprio scritto che si spruzzano aerosol di ossidi di bario e alluminio. Mannaggia... ma allora è vero?
Vado a leggere il libro.. 995 pagine.. oddio.. ho un po' di fretta.. bhe, non devo leggerlo tutto, in fondo, basta che leggo le parti menzionate. C'è la ricerca.. usiamola.
Forza, cerca chemtrails..
Ok, il termine non esisteva nel 1992 allora cerco barium..

Eh, allora aluminium?


Ma allora prende per il culo sto Bruce Comway? Eh, diciamo che fa una cosa molto furba, ovvero prende una parte di testo, che non parla di scie chimiche ma "potrebbe".. e lo mette come prova.
Chi è che si legge 995 pagine?
La tecnica dei disinformatori è basata su quello.. nessuno di prende la briga di controllare.. a parte noi :-)

Sincerely yours
Howling Mad

19 commenti

Alessandro ha detto...

Che uno dei progetti per "mitigare" il riscaldamento globale consistesse nell'aumentare la riflettività dell'atmosfera lo avevo letto su un testo insospettabile di cui giuro di dare il riferimento preciso domani. Non ricordo il titolo ma l'esatto punto della biblioteca comunale dove l'ho preso. :P

Non ricordo di aver letto di Bario e Alluminio tuttavia e non mi pare avesse a che fare con le scie chimiche.

Comunque domani recupero il tomo e i riferimenti. :)

Con la certezza che poi gli sciacretini li traviseranno per conto loro. :(

31 marzo 2009 19:55
Alessandro ha detto...

Ah già... PRIMO!!!!

31 marzo 2009 19:55
Nico ha detto...

Alessandro, Greenhouse significa "serra".. è uno studio del '92 sui gas serra.. ma certa gente si beve tutto e quell'autore deve giustificare 5 anni di ricerche per nulla (magari a suon di donazioni).

31 marzo 2009 19:59
Alessandro ha detto...

Tranquillo non aveva alcuna attinenza con quel testo. Era solo una associazione di idee che ho fatto io. :P

Però di un progetto di quel tipo ho letto qualcosa e la fonte era autorevole. Prometto che cito al più presto, anche perchè se ci fosse un'Ordine del mio mestiere la mancata citazione delle fonti mi comporterebbe la radiazione (che Ranke mi perdoni!).

31 marzo 2009 20:04
Hanmar ha detto...

Dato che sono interpellato direttamente e che e' inutile postare slu blog del comandante rispondo qui.

Molto piu' semplicemente bastava leggere Le Scienze, n° 482, Ottobre 2008.
Qui un piccolo abstract:
http://lescienze.espresso.repubblica.it/edicola_mese/LE_SCIENZE/1333353

Nell'articolo cartaceo si parlava , per mitigare la febbre del pianeta, di:
- rilascio di aerosol da aerei ad alta quota
- micronizzazione di acqua di mare ed iniezione verso l'alto
- lancio in orbita di minidischi riflettenti
- altre possibilita' che ora non ricordo

La conclusione, per ognuna di queste era:
IMPRATICABILE

Per una serie di motivi economici, politici, tecnologici.

Se vuoi maggiori informazioni sull'argomento puoi ordinarti l'arretrato.

Saluti
Michele

1 aprile 2009 10:01
Hanmar ha detto...

Sorry, my fault...

Il numero indicato NON e' quello corretto, ora cerco quello giusto.

Saluti
Michele

1 aprile 2009 10:06
Hanmar ha detto...

http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Uno_schermo_per_la_Terra/1334281

Eccolo.

Saluti
Michele

1 aprile 2009 10:08
Anonimo ha detto...

"Una risoluzione proposta al problema del riscaldamento globale consiste nell'irrorazione dell'atmosfera con particelle metalliche.
Una tecnica per irrorare le particelle metalliche era di aggiungere particelle molto piccole al combustibile degli aerei di linea, così che siano emesse dagli scarichi dei motori una volta in cui l'aereo si trova ad altitudine di volo...

Tali sostanze possono includere la classe di materiali note come sostanze Welsbach; gli ossidi di metallo, per esempio, ossido di alluminio
, sono inoltre adatti allo scopo...

Il materiale contiene uno o più ossidi dei metalli
, l'ossido di alluminio
, ossido di torio
; le particelle sono disperse, irrorando la stratosfera con una quantità di particelle ad un’altitudine compresa tra sette e tredici chilometri sopra la superficie della terra..."
Brevetto numero 5003186, anno 1991.


La DARPA sta prendendo in considerazione ipotesi simili.


Mr. Benjamin Shorofsky

1 aprile 2009 12:25
Nico ha detto...

Prendere in considerazione, significa che non lo ha ancora fatto.

Grazie per la conferma.

Se c'è da combattere perchè non lo facciano contate pure su di me.

1 aprile 2009 12:31
Alessandro ha detto...

Et voilà... dunque il progetto di cui parlavo ieri è, in sostanza la stessa cosa di cui parla l'articolo linkato da Hanmar e a cui è fatto accenno nel libro "Il caso Terra" di Paolo Saraceno edito da Mursia. Testo divulgativo ma molto affascinante per mille motivi.

1 aprile 2009 14:20
tripponzio ha detto...

quindi con quel progetto si irrorerebbe con aerei che rilasciano scie a quote "ammissibili" per la naturale formazione delle contrails

1 aprile 2009 14:55
arturo ha detto...

scusa nico, ma devo contraddirti per l'ennesima volta:
io ho portato questo interessante articolo non come prova, ma come spunto di riflessione su questo genere di cose.

non è che io ho detto che l'articolo spiega le operazioni di aerosol.
ho solamente segnalato un articolo che accennava alla possibilità di rilasciare "roba" nell'atmosfera.

non è che quello che dico lo devi prendere come ora colato, e soprattutto non dovete prendere per oro colato un articolo come questo.
ripeto: non è una cosa da tutti i giorni parlare di CREARE UNO SCUDO SOLARE. citando l'articolo volevo solo ricordare questo fatto, e cioè che molti scienziati STANNO PENSANO SERIAMENTE ALL'OPZIONE AEROSOL ATMOSFERICI.

se vi sembra una cosa da poco questa.....

cmq ad un NOTO ENTE "che a che fare con l'energia", si parla di aerosol a base di metalli pesanti per constrastare l'effetto serra.

in particolare si è parlato di AEROSOL A BASE DI FERRO.
hanmar che ne dici degli aerosol a base di ferro?
secondo me è più che fattibile, e si spegherebbe il COME ED IL PERCHE' DEL CIELO CHE E' DIVENTATO GRIGIO. infatti le giornate di azzurro intenso sono RARE.

mi sento di dire che la ragione ufficiale "main stream" degli aerosol militari è la creazione di una sorta di "scudo solare" formato da particolato metallico in sospensione.
infatti sappiamo anche che negli aerosol è presente una sorta di polimero ultra-leggero, che può essere usato come "vettore" del particolato metallico.

"Con la certezza che poi gli sciacretini li traviseranno per conto loro"

c'è poco da travisare:
si parla di "utilizzare ogni aereo, militare e civile, per rilasciare nel cielo alluminio e zolfo" e anche "questo dovrebbe rallentare o invertire il riscaldamento globale.
un effetto collaterale sarebbe che il cielo diverrebbe BIANCO"

non so se lo avete notato, ma il cielo è BIANCO e non più azzurro, tranne che in rare giornate.
a me sembra ovvio, continuare a fuggire dalla realtà non sarebbe da persone intelligenti.
alessandro, guarda che cambiare idea non è da stupidi, anzi.


"Non ricordo di aver letto di Bario e Alluminio tuttavia e non mi pare avesse a che fare con le scie chimiche."

ah bè, allora non hai capito niente.
si parla proprio di utilizzare gli aerei militari e civili in segreto, quindi la popolazione, anche se i militari già facessero queste cose, non lo saprebbe.

guarda alessandro che per "scie chimiche" si intendo proprio questo genere di cose, cioè aerei che rilasciano "roba" nel cielo.

1 aprile 2009 17:33
arturo ha detto...

""Prendere in considerazione, significa che non lo ha ancora fatto.

Grazie per la conferma.

Se c'è da combattere perchè non lo facciano contate pure su di me.""

ahah, troppo tardi nico

"Prendere in considerazione, significa che non lo ha ancora fatto"

scusa nico, ma IL FATTORE CHIAVE DELLA FACCENDA E' IL SEGRETO MILITARE.
se la darpa stesse già facendo queste cose i cittadini non saprebbero nulla.
ma cosa pensate, che i militari fanno i referendum su queste cose??
pensate che un giorno qualsiasi il governo faccia un referendum per lo SCUDO SOLARE???

le scie chimiche sono segrete proprio perchè se la gente sapesse occuperebbe gli aeroporti.

questo perchè sapere di vivere sotto una cappa di alluminio,metalli pesanti e polimeri è alquanto seccante.

oltre tutto il cielo è diventato bianco

quello che stanno facendo all'atmofera non va bene per niente

1 aprile 2009 17:38
Mikhail Lanart-Hastur ha detto...

Arturo e su quello che straker sta facendo alla tua testa facendoti credere delle idiozie che ne dici?
Chiediti perché straker HA PAURA DI UN CONFRONTO CON PERSONE PREPARATE

Mikhail Lanart-Hastur

1 aprile 2009 17:54
Alessandro ha detto...

@Arturo:

hai ragione mi sono espresso male. Diciamo che non mi pare che avesse nulla a che fare con spore, globuli rossi essicati, nanosonde, etc...
In ogni caso si parla di ipotesi e non di progetti in atto. E in ogni caso, come sottolinea l'articolo segnalato da Hanmar si tratta di ipotesi giudicate impraticabili per mille motivi.

Un pò come quando nel 1944 un austriaco scriveva alla Ahnenerbe delle SS proponendo come mezzo antiaereo di saturare di gas incendiario intere aree di cielo sulle rotte dei bombardieri americani per poi appicciare tutto con un razzo al loro passaggio. progetto liquidato quando si sono resi conto che un singolo attacco compiuto in questo modo avrebbe richiesto una quantità di gas tale da illuminare Vienna per anni.
Tra il dire e il fare c'è di mezzo il bario!

1 aprile 2009 18:17
Alessandro ha detto...

Ah dimenticavo...

Tralascia espressioni tipo "allora non hai capito niente..." Non sono offensive ma eccessivamente confidenziali. Non do confidenza facilmente e non mi piace che la si prenda. Come puoi notare ti ho risposto con cortesia. Procedi cordialmente nella stessa direzione.
Thank you.

1 aprile 2009 18:19
Alessandro ha detto...

Cribbio altra dimenticanza, scusa Nico...
I riferimenti alla lettera del tizio alle SS e gli studi di fattibilità sono nell'Archivio federale di Berlino, fondo NS 25. Collocazione precisa posso fornire se curiosi. :P

1 aprile 2009 18:21
Nico ha detto...

arturo,
grazie per aver ribadito che quell'articolo è farlocco.

Comuqnue per risponderti, quello studio è del 1992 (17 anni fa) quindi non puoi dire che STANNO prendendo in considerazione di fare qualcosa, ma che 17 anni fa STAVANO prendendo in considerazione.

c'è poco da travisare:
si parla di "utilizzare ogni aereo, militare e civile, per rilasciare nel cielo alluminio e zolfo" e anche "questo dovrebbe rallentare o invertire il riscaldamento globale.
un effetto collaterale sarebbe che il cielo diverrebbe BIANCO"

non so se lo avete notato, ma il cielo è BIANCO e non più azzurro, tranne che in rare giornate.
a me sembra ovvio, continuare a fuggire dalla realtà non sarebbe da persone intelligenti.
alessandro, guarda che cambiare idea non è da stupidi, anzi.


Arturo caro, 17 anni fa della gente ha scritto una cosa. Non è mai stata realizzata e considerata DAL MONDO SCIENTIFICO (prima che da voi sciachimisti) una cosa che non stava ne in cielo ne in terra.
Gli scienziati che hanno valutato quella cosa, lo capisci? Te lo ripeto.. 17 anni fa degli scienziati hanno letto quella cosa e hanno detto "questi sono pazzi!". Quindi quel libro, rimane un libro di cose che non hanno e non avranno mai applicazione.


Cosa c'entra questo "ente che non nomini" con il mio post?
Apri un tuo blog e metti i documenti con le prove. Ripetere a macchinetta quello che dice qualcun altro senza controllare non lo fa diventare verità.

1 aprile 2009 18:41
Hanmar ha detto...

Arturo, ti hanno gia' abbondantemente risposto.

Quanto all'articolo su Le Scienze, lo hai letto?

Quando lo avrai fatto fammi sapere cosa ne pensi.

Saluti
Michele

2 aprile 2009 17:42
Si è verificato un errore nel gadget