Nico Murdock è un ESPERTO nelle bufale sulle scie chimiche, specialmente in quelle dei fratelli Marcianò che segue ormai dal 2005.

Zret Pavlov I presume

domenica 29 marzo 2009

Probabilmente l'insoddisfazione di fare il maestro di latino a dei ragazzini più in gamba di lui gli crea il desiderio di credersi qualcosa d'altro. Magari un famoso psichiatra come Pavlov.. ha avuto un esempio di vorreimanonposso in famiglia per 48 anni in fondo.


Hai perfettamente ragione Zret, i cani sono intelligenti.. prova ad adottarne uno, ti potrebbe aiutare a vincere questa condizione di inferiorità che senti. Anche perchè gli esemplari che mandi in giro a imbrattare i blog delle persone per bene lasciano in giro certi bisognini..

Ovviamente, sempre e comunque..

Sincerely yours
Howling Mad

7 commenti

ilpeyote ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore. 29 marzo 2009 07:26
ilpeyote ha detto...

primo! avete cambiato l'ora?

29 marzo 2009 07:27
Orsovolante ha detto...

Uno degli esperimenti pavloniani meglio riusciti a zret è arturo.
Non è ai livelli dei cani, intendiamoci, ma a quello dell'ameba che stimolata risponde sempre con lo stesso movimento si.
Infatti arturo ha imparato a rispondere sempre "è colpa delle scie chimiche" appena vede un pezzo di cielo.
Se c'è il sole "è colpa delle scie chimiche"
Se come ieri (ed oggi) in toscana piove "è colpa delle scie chimiche"
L'unico stimolo che gli serve è quello di alzare gli occhi sopra la linea dell'orizzonte.

29 marzo 2009 10:19
Alessandro ha detto...

Pavlov in realtà era un medico e non uno psicologo. :P Vabbè scusa la pignoleria. D'altro canto tra Zret e Rosario abbiamo un campionario di sedicenti chimici, fisici, matematici, architetti, psicologi, storici, etc. etc.
Fuffa, fuffa e solo fuffa.

29 marzo 2009 14:14
tripponzio ha detto...

@orsovolante:
mi scappa la cacca. sarà colpa delle scie chimiche?

29 marzo 2009 14:42
Hanmar ha detto...

@ Tripponzio:
occhio alla scia mutandosa... :P

Saluti
Michele

30 marzo 2009 11:13
tripponzio ha detto...

@hanmar: troppo tardi...

30 marzo 2009 11:14
Si è verificato un errore nel gadget