Nico Murdock è un ESPERTO nelle bufale sulle scie chimiche, specialmente in quelle dei fratelli Marcianò che segue ormai dal 2005.

Grande scivolone di Rosario Marcianò

venerdì 27 marzo 2009


Non pago di aver vomitato offese a destra e a manca per internet, dal governo ai militari, dai dipendenti di aziende che fanno studi per salvaguardare il clima al Cicap, ora se la prende con gli anziani.
Giorni fa è uscito un articolo sul blog http://sciechimicheinfo.blogspot.com firmato dal Sig. Roberto Cassinis, un anziano signore di Milano che parla dei suoi ricordi della guerra e fa delle considerazioni, del tutto personali, sulla teoria delle scie chimiche.
Il comandante Straker, ovvero Rosario Marcianò, autoproclamato ricercatore e consulente informatico residente a Sanremo (IM) nel commento ad un suo post che vedete in immagine, confuta scientificamente le affermazioni dell'anziano sig. Cassinis.

Come dite, non sono confutazioni scientifiche? Saranno sicuramente confutazioni di merito.. nemmeno? Ma parla di un articolo che smonta tutto.. ah, non esiste?

Qui l'intento è chiaro: DERIDERE E DENIGRARE.

E per fortuna che solo il giorno prima diceva:

Questo è il tipo di persona che viene intervistata alla radio come "esperto".. e che il 19 aprile interverrà, proprio a Milano dove abita il Cassinis, ad un convegno.

Mi piacerebbe che i signori Cassinis andassero a trovarlo per vedere se ha il coraggio di ripetere queste offese dal vivo. Io penso che la codardia porterà invece quel commento a sparire dal blog.

Sincerely yours.. but quite disgusted
Howling Mad

19 commenti

darkskies ha detto...

Consigliare a Rosario un profondo esame di coscienza è inutile perchè quella persona la coscienza non ce l'ha....scusate lo sfogo.

27 marzo 2009 12:34
Alessandro ha detto...

Non so cosa commentare oltre. Cioè se io adesso vi raccontassi che mia nonna da bambina vedeva le scie degli aerei (oltre a sentire i botti delle bombe), Straker arriverebbe a dire che la mia simpatica 92enne progenitrice è una crudele agente del NWO che si gode una pensione milionaria?

Ma se n'andasse affanculo!

Scusate se ho trasceso.

Michail Aleksandrovic

27 marzo 2009 12:49
underek_ ha detto...

Straker? Si commenta da solo, come sempre. D'altro canto interpreta la sua parte nella grande pantomima complottista. Ovvero il grande svelatore di segreti e complotti, perennemente perseguitato dai servizi segreti e dai debunker del nwo. Andare a fare il tagliando da uno psicologo bravo ogni 10000 minchiate snocciolate è chieder troppo?

27 marzo 2009 13:13
tripponzio ha detto...

forse vuole proprio che il signor cassinis si presenti per dirgli queste cose in faccia. cribbio, alla sua età mica sarà in grado di mettergli le mani addosso, no?

comunque, attendo ancora di sapere per quale motivo non dovremmo partecipare con patatine e pop-corn all'evento mediatico.

27 marzo 2009 13:17
Hanmar ha detto...

Personalmente non ho mai avuto l'onore di avere come professore Cassinis, che mi pare insegnasse a Milano, mentre io ho studiato a Padova.

E crfedo di poterlo affermare anche per Massimo (Fioba).

Ma tant'e', per il comandante esiste una ed una sola Facolta' di Geologia, presso la quale tutti i geologi studiano e si laureano.

Del resto, una persona come lui, che ha una intensa pratica delle universita' italiane, volete che non lo sappia?

Come dite?
Che non ci ha mai messo piede?

Mannoooooooooo :D

Saluti
Michele

27 marzo 2009 13:47
tripponzio ha detto...

tutti quelli che si laureano a padova diventano debunker.

27 marzo 2009 14:21
Anghelos ha detto...

tutti quelli che si laureano a padova diventano debunker.

Finalmente un ateneo in Italia che garantisce il posto sicuro ai laureati!
Qualche anno di studio e poi tutti sul libro paga del NWO ;)

27 marzo 2009 14:28
Riccardo ha detto...

Io penso che la codardia porterà invece quel commento a sparire dal blog
Troppo tardi.

27 marzo 2009 15:04
Mikhail Lanart-Hastur ha detto...

Devi capire una cosa, essendo rosario una merda di quaquaraqua, incompetente, ignorante, in malafede, bugiardo e truffatore, pensa che anche gli altri siano come lui.

STARKEE, PERCHE' HAI PAURA DI UN CONFRONTO?

Mikhail Lanart-Hastur

27 marzo 2009 15:39
Mikhail Lanart-Hastur ha detto...

Ps sterker finora tu ti sei sempre fatto smontare le balle che hai scritto, ma non è MAI successo che tu sia riuscito a smontare qualcosa, vuoi che ti rinfreschi la memoria?:

lo sai che manipolare le interviste per far dire a una persona il contrario di quanto ha detto veramente è falsificare le prove?
lo sai che postare un articolo taroccato del Daily Mail è falsificare le prove?
Lo sai che presentare delle foto di un test di stabilità di un aereo come fusti di sostanze tossiche è falsificare le prove?
Lo sai che inventarsi una laurea è falsificare le prove?
Lo sai che Ricorrere a un video falsificato è falsificare le prove?
lo sai che taroccare le fatture (prima versione, seconda versione, terza versione) è un altro esempio di falsificazione di prove?
Lo sai che taroccare la fattura per far risultare di aver comprato il modello 4000 di telemetro, mentre si è ordinato e comprato il modello 2500 che costa circa la metà oltre a falsificare le prove è truffare le persone che ti hanno dato i soldi?
Lo sai che prendere un video pre telemetro per taroccarlo e fare un falso video con telemetro è falsificare le prove? Controlla pure su youtube i due video sovrapposti, che provano la falsificazione

Come la mettiamo bugiardo truffatore?

Mikhail Lanart-Hastur

27 marzo 2009 15:45
Mousse ha detto...

Beh, qui si configura un bel reato di diffamazione. Spero che i signori Cassinis passino alle vie legali, così forse Marcianò impara qualcosa.

Ne dubito.. (che impari..).

27 marzo 2009 20:38
Pepito ha detto...

È molto probabile che l'atleta del pensiero, quando vaneggiava di confutazioni, si riferisse a questo commento:

http://www.tankerenemy.com/2009/03/rosario-marciano-intervistato-da-fabio.html#c4532704314852795980

Evidentemente per i "ricercatori" del suo stampo i titoli accademici sono infamie di cui ci si dovrebbe vergognare. Mi viene in mente il sogno all'incontrario di Paolo Rossi.

Che schifezza d'omuncolo.

28 marzo 2009 00:25
arturo ha detto...

Mikhail Lanart-Hastu vai continua così
facce ride
ma per cortesia, PER CORTESIA

28 marzo 2009 20:21
Anonimo ha detto...

Ma arturo sei tu che fai morir da ridere
credendo a tutte le minchiate che spara
quel fallito del tuo padroncino, aggiungendone alcune delle tue,
ma quanto ti paga ?
Apri un tuo blog cosi' potrai farci ridere meglio

28 marzo 2009 23:01
Fioba ha detto...

Confermo che non ho avuto l'onore di essere stato allievo del Prof. Cassinis, mi sono laureato a Firenze.
Probabilmente Straker, nella sua grassa ignoranza, non sa che esistono più Facoltà di Geologia in Italia... ah già .... dimenticavo che Rosario Marcianò non ha la più pallida idea di cosa sia l'università visto che la laurea l'ha falsificata con Photoshop eh eh eh eh eh eh eh eh eh eh (grasse risate).
Per il resto da una persona ignorante come Rosario Marcianò non ci si può aspettare che scriva commenti "intelligenti".
Come ho già scritto tempo fà:
"D'altronde ....."Signori si nasce e non si diventa" ovvero chi nasce tondo non può morire quadrato, ovvero chi nasce Cialtrone, Falso e Bugiardo tale rimane per tutta la vita."

Relativamente ad arturo, lasciamolo perdere. Ha dei grossi problemi esistenziali, è paranoico ed insoddisfatto della vita. Da come scrive il suo unico punto di riferimento della vita è straker..... che dire, va solo compatito.

Saluti
Fioba

29 marzo 2009 17:27
Ieromod ha detto...

Scusate se ogni tanto mi lascio prendere dalla ragionevolezza dettata dalla deformazione professionale..
Un appunto di commento alla nota di Mikhail Lanart-Hastur sul "tarocco" della laurea di o' professò:

L'area di ricerca "falso documentale" approfondisce:
Le dinamiche e le tendenze della falsificazione documentale
la correlazione tra la falsificazione documentale e i principali fenomeni criminali, tra cui i crimini di identità e le frodi creditizie
il ruolo di Internet nella diffusione dei falsi documentali
la falsificazione dei documenti di identità
la falsificazione dei documenti di reddito
le procedure, le tecniche e gli strumenti per l'indagine documentale:
La falsificazione dei documenti non è certo un fenomeno criminale nuovo o recente; i falsi - più o meno "d'autore" appartengono alla storia del crimine e, da sempre, alimentano le storie raccontate da sceneggiatori, registi e scrittori.
Dal punto di vista criminologico-giuridico, la falsificazione documentale è rilevante non solo quale condotta in sè, ma soprattutto quale condotta prodromica alla commissione di altre violazioni, di regola più gravi o rilevanti. (ed ecco il caso di specie) Ad esempio, creare (o più semplicemente acquistare via Internet...) un diploma di laurea falso, assume una rilevanza necessariamente maggiore nel momento cui il "falsario" voglia accreditarsi ad esempio come medico, esercitare abusivamente la professione e, esponendo il certificato nel proprio studio, fare in modo che nessuno dei suoi pazienti possa sospettare di lui...( esempio calzante per straker in qualità di esperto e titolato) I rischi per la salute e l'incolumità dei "pazienti", l'abuso della loro fiducia e buona fede (sic!), la violazione delle regole per l'accesso alla professione sono solo alcune delle implicazioni correlate al caso delineato, ovviamente riconducibile ad ogni altra fattispecie criminosa nella quale il falsario debba crearsi un "credito" verso chi raggira. La lista delle fattispecie o condotte criminali che "vivono" anche della falsificazione documentale, è piuttosto lunga e spazia dalle attività del crimine organizzato, ai crimini economico-finanziari fino ai delitti contro la persona, la fede pubblica (ed eccoci qui con le scie...)...Relativamente alle tecniche di falsificazione documentale, l'evoluzione recente del fenomeno è stata sicuramente "condizionata" dalla diffusione delle possibilità di accreditarsi falsi titoli sia via Internet sia a mezzo delle delle nuove tecnologie. La Rete, infatti, ha notevolmente ampliato l'offerta dei documenti falsi e dei canali per la loro semplice produzione e riproduzione, sia per la "commercializzazione": oggi non serve più recarsi dal "falsario di professione", basta navigare in "certi siti" per acquistare fondamentalmente qualsiasi tipologia di documento, in qualsiasi formato. Documenti di identità (nazionali ed esteri), passaporti, patenti di guida, titoli di studio, certificazioni, abilitazioni, riconoscimenti di ogni tipo...sono solo alcuni esempi e sono a disposizione di chiunque ne abbia bisogno, qualunque sia la motivazione più o meno lecita. Le nuove tecnologie - in particolare pc e stampanti di "ultima generazione", programmi di grafica, tutto a prezzi accessibili alla maggior parte dei cittadini - hanno invece reso "domestica" l'arte della falsificazione... una laurea falsa, ad esempio, può "nascere" facilmente e con un dispendio di tempo assolutamente irrisorio.
Un breve accenno merita anche il profilo delle "vittime" della falsificazione documentale.

Dunque: identificata in linea generale la fattispecie di reato, vediamo cosa ne pensa la giustizia ordinaria in merito anche relativamente alle attività dei vari blog dedicati all'allarme sociale e all'abuso della credulità popolare (reati contemplati dall'ordinamento corrente), diffuso dagli "sciachimisti". Per non discostarci troppo dalla zona in cui è stata perpetrata la falsificazione, diamo una occhiata a qualche sentenza di un tribunale locale:
ART. 416 C.P.
ASSOCIAZIONE PER DELINQUERE - ELEMENTO OGGETTIVO - GENERALITA'.
Ai fini della sussistenza del reato associativo occorre un accordo fra un numero minimo di persone che prevede la riunione durevole delle stesse per realizzare insieme un programma di attività penalmente illecite.
TRIBUNALE DI SANREMO, SENT. 26/6/1995 N. 101/95

Il reato associativo si caratterizza per tre elementi fondamentali costituiti: a) da un vincolo associativo tendenzialmente permanente o comunque stabile, destinato a durare anche oltre la realizzazione dei delitti concretamente programmati; b) dall’indeterminatezza del programma criminoso, che distingue tali reati dall’accordo che sorregge il concorso di persone nel reato, indeterminatezza che non viene meno per il solo fatto che l’associazione sia finalizzata esclusivamente alla realizzazione di reati di un determinato tipo o natura, giacchè essa attiene al numero, alle modalità, ai tempi, agli obiettivi dei delitti integranti eventualmente anche un’unica disposizione di legge, e non necessariamente alla diversa qualificazione giuridico-penalistica dei fatti programmatici; c) dall’esistenza di una struttura organizzativa, sia pure minima, ma idonea e soprattutto adeguata per realizzare gli obiettivi criminosi presi di mira (cfr. Cassazione Sezione VI, sent. 14/6/1995 n. 11413).

Tribunale di Sanremo, sent. 13/12/2002 n. 541/02
ASSOCIAZIONE PER DELINQUERE - ELEMENTO OGGETTIVO - ORGANIZZAZIONE.
Ai fini della sussistenza del reato associativo occorre che l'associazione sia dotata di una struttura organizzativa anche rudimentale che va intesa come quella essenziale al perseguimento dello scopo comune degli associati e che perciò non richiede particolari modalità strutturali: é sufficiente che siano evidenziati e riconoscibili un metodo da adottare per perpetrare gli illeciti e una distribuzione di compiti fra gli associati.
TRIBUNALE DI SANREMO, SENT. 26/6/1995 N. 101/95

Cordialità ;-)

29 marzo 2009 23:05
Ieromod ha detto...

P.S. = Il che sta a significare, a mio modesto parere, che se qualcuno (in carne ed ossa e non come blogger) decidesse un giorno o l'altro di sporgere formale denuncia a carico degli accoliti di o' professò, avvalendosi di un avvocato o direttamente presso qualche procura della repubblica, indicando come autore materiale del reato una persona i carne ed ossa(e non un nick name) con nome e cognome, per la setta degli sciachimisti sarebbero cavoli acidi..
Cordialità.

29 marzo 2009 23:13
Nico ha detto...

ieromod, quando puoi mandami una mail a nicodebunk (at) gmail.com che devo chiederti una cosa.
Grazie.

29 marzo 2009 23:30
Nico ha detto...

darkskies, qui puoi sfogarti :-) dopo tutto quello che ti ha fatto passare quell'uomo, ne hai pieno diritto.

29 marzo 2009 23:31
Si è verificato un errore nel gadget