Nico Murdock è un ESPERTO nelle bufale sulle scie chimiche, specialmente in quelle dei fratelli Marcianò che segue ormai dal 2005.

Perchè Babbo Natale potrebbe essere del NWO

venerdì 3 aprile 2009


 (la parte su Babbo naltale non è mia ma recuperate da un sito che ora non trovo più per poterlo linkare)

 
Stamattina ero in giro per uffici pubblici.. ammetto di aver controllato se qualcuno stava navigando su dei blog conosciuti. :-) Mentre aspettavo il mio turno, invece di leggere i soliti giornalini gratuiti che le società pubblicitarie confezionano spacciandoli per informazione, mi sono messo a fare una riflessione sulle teorie finora lette sul blog del comitato tanker enemy.
Le scie chimiche sarebbero parte di un complotto più grande che ha molteplici scopi, nessuno dei quali ancora appurato al 100% (lo dice quel blog, dato che usa sempre il condizionale è giusto ritenere come probabili ma non appurate tutte le affermazioni).
La più ripetuta è quella del controllo del clima come arma di guerra.. ma guerra contro chi? Secondo la teoria TUTTI i governi sono d'accordo, quindi non avrebbe molto senso farsi guerra da soli. Allora sembrerebbe più plausibile la teoria che il controllo atmosferico serva a nascondere un vero arrivo alieno o a inscenarne uno fasullo (non servono miei commenti, immagino). Ma per convincere la popolazione bisognerebbe controllare la mente di tutti.. (FATTO!)
A questo punto, visto che siamo arrivati a questo, penso di aver il diritto di poter teorizzare anche io sulla questione, visto che comunque non devo portare prove concrete ma solo "accenni di prova".

Babbo Natale è al servizio dei capi dell'NWO. Per prima cosa il nome vero è Niklaus (Nico) quindi questo già basterebbe ad alcuni per confermare l'appartenenza al gruppo Occultatori. A riprova di questo posso portare all'attenzione che un servizio di disinformazione ha condizionato la mente di tutti, sin da piccoli (!) per farcelo vedere come una figura bonaria e sorridente (confidenza), grassa (benessere sociale) e soprattutto generosa (assistenzialismo).
La verità è che Babbo Natale usa un esercito di elfi per preparare i giocattoli per i bambini, ma potrebbero tranquillamente essere alieni.. ed i giocattoli li fa davvero lui, fa credere agli adulti che siano loro a comprarli (tramite controllo mentale e manomissione informatica dei conti correnti).
Ma la prova definitiva è data dal fatto che la scienza non è mai riuscita a spiegare come fa a portare a tutti i bambini buoni i regali in un tempo così ristretto. Eccovi la spiegazione che questi disinformatori laureati (sicuramente qualche geologo in mezzo) hanno elaborato.

Nessuna specie conosciuta di renne può volare, ma ci sono 300'000 specie di organismi viventi ancora da classificare. Benchè la maggior parte di questi siano insetti o germi, ciò non esclude completamente la possibilità che esistano renne volanti, che solo Babbo Natale sembra avere.

Secondo l'Ufficio Per Le Popolazioni, ci sono 2'000'000'000 di ragazzi (ovvero persone sotto i 18 anni di età) nel mondo. Tuttavia, siccome sembra che Babbo Natale non visiti ragazzi mussulmani, indù, ebrei e buddhisti, questo fatto riduce il lavoro al 15% del totale, cioè a 378'000'000. Ad una media (censita) di 3,5 ragazzi per abitazione sono circa 91'800'000 case, e si presume che ci sia almeno un bravo ragazzo in ogni casa. Grazie ai fusi orari e alla rotazione della Terra, Babbo Natale ha 31 ore a disposizione per il suo lavoro, assumendo, come sembra logico, che viaggi da est ad ovest. Questo comporta 822,6 visite per secondo: ciò significa che, per ogni casa di cristiano con almeno un bravo ragazzo, Babbo Natale ha 1/1000 di secondo per parcheggiare, saltare fuori dalla slitta, scendere per il camino, riempire le calze, mettere i regali sotto l'albero, mangiare qualsiasi cosa sia stata lasciata, risalire per il camino, balzare sulla slitta e dirigersi alla casa successiva.

Dando per scontato che ciascuna di queste 91'800'000 fermate sia distribuita uniformemente sulla Terra (cosa notoriamente falsa, ma che supponiamo vera per amor di calcolo) stiamo parlando di una media di circa 1154 metri tra una visita e l'altra, per un viaggio complessivo di 112'000'000 di chilometri, senza contare le fermate per fare quello che la maggior parte di noi fa almeno una volta ogni 31 ore, più il cibo, ecc... Questo implica che la slitta di Babbo Natale si muova a 962 chilometri il secondo, circa 3'000 volte la velocità del suono. A titolo indicativo, il più veloce veicolo dell'uomo, la sonda spaziale Ulisse, viaggia alla risibile velocità di 40,5 chilometri il secondo; per amor di cronaca, la velocità massima di una renna non volante è di 22 chilometri l'ora.

Il carico della slitta costituisce un altro elemento interessante. Assunto che ogni ragazzo non ottenga più che un Lego medio (circa 900 grammi) la slitta trasporterebbe 321'000 tonnellate, senza contare Babbo Natale stesso che è sempre descritto in sovrappeso. Su terreno, una renna convenzionale può trainare 136 chilogrammi; anche accettando l'ipotesi che le renne volanti (di cui sopra) possano trainare un peso 10 volte superiore a quello di una renna normale, non basteranno 8 renne e neppure 9: occorrono 214'200 renne. Questo incrementa il peso lordo a 353'400 tonnellate, senza contare la slitta; ancora a titolo di comparazione, questo è quattro volte il peso della portaerei Queen Elizabeth.

Un totale di 353'000 tonnellate che viaggiano a 962 chilometri al secondo creano un enorme attrito con l'atmosfera; questo provoca il riscaldamento delle renne nella stessa misura di un'astronave al rientro nella stratosfera. La prima coppia di renne assorbirà 14,3 quintilioni di joule al secondo ciascuna. In breve, si volatilizzeranno praticamente all'istante, esponendo le renne alle loro spalle e creando un'assordante bang supersonico nella loro scia: l'intero gruppo di renne verrà vaporizzato in 4,26 millesimi di secondo. Babbo Natale, contemporaneamente, sarà soggetto a forze centrifughe pari a 17'500 volte l'accelerazione di gravità terrestre. Un Babbo Natale di 113 chilogrammi (che sembrerebbe comicamente magro) sarebbe inchiodato al fondo della slitta da una forza di 1'957 tonnellate. In conclusione: se Babbo Natale ha mai tentato di consegnare regali questa vigilia, ora è morto.
C'è anche stato un tentativo di confutazione da parte di attivisti che recita:
La dimostrazione dell'inesistenza di Babbo Natale è tutta fondata sui precetti della meccanica classica, non tenendo conto dei seguenti effetti:

  • Relatività speciale: l'elevata velocità espressa dal mezzo slitta + renne + sig. Babbo comporta una dilatazione del tempo a disposizione di Babbo Natale.
  • Relatività generale: la massa inerziale (notoriamente elevata) del sig. Babbo più slitta con regali (le cui considerazioni quantitative sono valide in assoluto) comporta una deformazione dello spazio-tempo in un intorno del sig. Babbo, che invalida (si vedano i calcoli di Minkowski) le considerazioni energetiche effettuate.
  • I ritardi postali comportano sicuramente una diminuzione delle richieste pervenute, con conseguente diminuzione del payload della slitta.

Si può inoltre formulare l'ipotesi aggiuntiva che le renne volanti siano completamente costituite da antimateria, risolvendo così anche i seguenti punti fondamentali:

  • Sarebbe spiegato una volta per tutte l'eccesso di materia che ha comportato l'esistenza dell'Universo attuale e che le più recenti teorie sul Big-Bang non riescono a spiegare sufficientemente;
  • Non sarebbe più un problema la notevole quantità di energia necessaria al tragitto in un tempo limitato in tutto il mondo, a condizione che almeno una renna per ogni Natale si annichilisca.
Il fatto che il vestito del sig. Babbo sia rosso è spiegabile con il red shift, a dimostrazione del fatto che egli viaggia effettivamente a velocità elevate; se inoltre la velocità fosse sufficientemente elevata, il vestito emetterebbe nell'infrarosso, il che spiegherebbe anche perché non lo si vede quasi mai. Menzioniamo incidentalmente che si giungerebbe alla stessa conclusione assumendo che il sig. Babbo (a causa della massa complessiva in moto) si muova costantemente all'interno di una lente gravitazionale.
Come vedete, questo accanimento della scienza significa solo una cosa: Babbo Natale esiste, fa parte del NWO... e quest'anno mi porterà l'impianto bioplasmatico anche a me.

Sincerely yours
Howling Mad

16 commenti

genesis61 ha detto...

buon weekend

ciao

3 aprile 2009 13:45
genesis61 ha detto...

... nel senso che hai bisogno di qualche turno di riposo ... Credo che ti spettino almeno 2 settimane!

Controlla all'Uff. GEPA (GEstione Personale Atlantico) di Man.

Uff. Medico di complemento NWO

3 aprile 2009 13:51
Anonimo ha detto...

Hai dimenticato di citare la complicità di:

1. Controllori di volo, che pur rilevando sicuramente un oggetto volante a bassa quota (quota camino) tacciono

2. Corpi Aeronautici militari (di tutti i paesi), che pur vedendo arrivare un mezzo volante supersonico da fuori i confini, non fanno nulla per intercettarlo

3. Produttori cinematografici, che ci propinano ogni anno patetici sceneggiati con lo scopo di far sembrare una normalità questo scempio

4. Polizia e Carabinieri, che quando mio cuggino gli ha telefonato per dirgli che babbo Natale gli era atterrato sul tetto gli hanno sbattuto il telefono in faccia

5. Geologi...non lo so, ma se tacciono sono sicuramente complici

Buon Fine Settimana a tutti

3 aprile 2009 16:43
Terenzio il Troll ha detto...

Andiamo, gente!
Lo sappiamo tutti che Babbo Natale e' un fenomeno recente.
Trovatemi un qualsiasi testo scritto, carta stampata, che ritragga foto di Babbo Natale prima del 1990.

Semplicemente, non esistono foto di Babbo Natale piu' vecchie di una ventina d'anni.
E sappiamo benissimo perche'.

Alzi la mano chi possa dire di aver visto personalmente Babbo Natale nella sua infanzia, su!
Nessuno ha un ricordo diretto e genuino del simpatico ciccione che risalga all'infanzia: questo perche' Babbo Natale non esisteva trent'anni fa.

3 aprile 2009 17:39
Anonimo ha detto...

signor nico lei mi sembra un poco esaurito.nella nostra clinica "la quiete" potrà trovare tutte le cure che le servono per tornare il baldo giovanotto che ere prima di conoscere quel cattivone di straker,la aspettiamo! dottor tersilli,convenzionato nwo.

3 aprile 2009 19:38
Nico ha detto...

d'eheheheh il pesce d'aprile ha più gusto se servito il tre.. ;-)

3 aprile 2009 20:43
Terra Nova ha detto...

@ Terenzio:
Infatti Babbo Natale è stato aggiunto in un secondo momento nei film precedenti il 1990, proprio come le scie :D

Ma allora, la Coca Cola è nata al solo scopo di rendere popolare il grassone... O.O

3 aprile 2009 23:10
Pepito ha detto...

Segnalazione urgente, il video dell'anno:

http://www.youtube.com/watch?v=Omf6Gt_iTvM

E con questo si è assicurato il premio perlone 2009.

4 aprile 2009 00:58
Nico ha detto...

Pensavo di aver passato una bella serata ma mi sbagliavo.. il meglio è arrivato ora con questa taroccata galattica.
Salvate subito il video perchè penso che prestissimo sparirà.
Perchè un video in cui Straker fa finta di misurare (visto che nella parte di video che lo riprende non ci sono aerei) è una prova lampante.
Grazie. :-)

4 aprile 2009 04:26
Riccardo ha detto...

Primo, non c'è nessun aereo con scia.
Secondo, il telemetro contro sole non funziona.
Terzo, scusate se posto anche qui un commento che l'onesto Marcianò si ostina a non pubblicarmi, e che è riferito a questo post demenziale e truffaldino:

Già, ma c'è un piccolo problema.
Come ho scritto anche sul blog dell'illuminato comandante,
l'acqua conduce calore
Conducibilità termica dell'acqua @ 25°C: 0.58W/mK;
Conducibilità termica del ghiaccio @0°C: 2.18W/mK;
Conducibilità termica del rame @25°C: 401W/mK.
NB: il rame è un buon conduttore del calore. Non è il migliore.

Fonte: http://www.engineeringtoolbox.com/thermal-conductivity-d_429.html

L'ignoranza non conosce confini.


Sicuramente il mio commento sarà già stato pubblicato dall'uomo onesto che non si perita di vomitare insolenze contro cose scritte da persone a cui non sarebbe neanche degno di baciare i piedi. In realtà so benissimo che lo ha accuratamente nascosto. E allora lo ripubblico qui, e poi lo pubblicherò da altre diecimila parti:
Signor Rosario Marcianò, detto straker, lei ha scritto una fesseria COLOSSALE.
Il ghiaccio è un CATTIVO CONDUTTORE del calore, non solo, ma essendo pure bianco, assorbe poca radiazione solare. Tant'è vero che, come è esperienza comune di molte persone, in montagna si danno giornate bellissime in cui si scia tranquillamente a torso nudo, eppure la neve non si scioglie affatto.

D'altra parte, è altrettanto noto che i cirri non durano mai più di pochi secondi [per i complottisti: è detto in tono ironico].

Signor Marcianò, ci faccia il favore: la pianti di cercare di confrontare le dimensioni di una fortezza volante con quelle di un 747, si faccia una bella minestrina di OVNI e si metta un po' a studiare, che il 19 la interroghiamo.

4 aprile 2009 09:13
benny-lava ha detto...

beh, natale è lontano, intanto possiamo preoccuparci della marinatura per le cosce di agnello... vai te a sapere se ci sono nanomacchine nell'aglio...

4 aprile 2009 09:23
Riccardo ha detto...

@pepito:
Segnati anche questa: 1561 metri di distanza a quell'inclinazione sono meno di mille metri di quota.
Un aereo a 800 Km/h fa più di 220 metri al secondo.
Nel filmato l'aereo si vede per 27 secondi, durante i quali non cambia affatto dimensioni. Eppure dovrebbe aver percorso 6 chilometri. E quindi sarebbe da tempo scomparso sopra la capoccia del Marcianò.

Il dossier delle domande per il 19 si allunga.

4 aprile 2009 10:23
usa-free ha detto...

"Antani come fosse per due!"

"Ripeto: Antani come fosse per due!"

4 aprile 2009 11:22
kassovitz ha detto...

Ahahahahaha...bellissimo...dategli il perlone 2009, immediatamente!!!:-D

"1561 metri...ripeto...1561 metri"

4 aprile 2009 12:18
Ilsk ha detto...

ma voi proprio non avete niente di meglio da fare nella vita eh?!

4 aprile 2009 15:40
Nico ha detto...

Piuttosto che prendere soldi da Straker come te... ;-)

4 aprile 2009 16:12
Si è verificato un errore nel gadget