Nico Murdock è un ESPERTO nelle bufale sulle scie chimiche, specialmente in quelle dei fratelli Marcianò che segue ormai dal 2005.

Zret, il terremoto e la malafede

lunedì 6 aprile 2009

Speravo proprio avessero più ritegno e non avrebbero sfruttato anche questa cosa per la loro fandonia delle scie chimiche.
Io non ho voglia di dilungarmi perchè sono molto provato dalle notizie.

Una domanda: caro Zret, visto che citi Giuliani che ha detto che aveva previsto il fenomeno (anche se con 7 giorni di errore) studiando l'attività naturale del fenomeno, come fai ancora a sostenere che non sai se questo sia naturale o artificiale? Mi pareva volessi dare ragione a lui..

Dici che i geologi farebbero meglio a non interessarsi alle scie.. tu sei un maestro di latino e tuo fratello dovrebbe essere un geometra.. fai un po' tu.

Sincerely yours
Howling Mad

30 commenti

axlman ha detto...

caro Zret, visto che citi Giuliani che ha detto che aveva previsto il fenomeno (anche se con 7 giorni di errore) studiando l'attività naturale del fenomeno, come fai ancora a sostenere che non sai se questo sia naturale o artificiale? Mi pareva volessi dare ragione a lui..

Te la dò dieci a uno che prima o poi (più prima che poi) i Marcianò Bros, oppure uno dei loro succubi, se ne uscirà dicendo che Giuliani lo aveva previsto non per i studi ma perché il terremoto è stato provocato apposta, e quindi Giuliani lo sapeva perché fa parte del Complottone Totale e Globale delle Scie Chimiche...

6 aprile 2009 20:19
Anonimo ha detto...

Lo stesso Giuliani in questa intervista dice che i cittadini dell'Abruzzo non si devono preoccupare perche alla fine del mese di Marzo gli sciami sismici termineranno.
In fondo al video che è del 23 marzo.

http://www.youtube.com/watch?v=WieaAPrQEN4

M.D.A.

6 aprile 2009 20:49
Ieromod ha detto...

Ciao Nico.. Un pensiero di cordoglio per le vittime e uno di compassione per i complottisti: Che il loro Dio, Gran Rettile Vegano della Scienza Orgonica, li possa un giorno perdonare...

6 aprile 2009 21:34
gg ha detto...

La previsione di un terremoto ai fini di un utilizzo per la protezione civile è impossibile al momento.

6 aprile 2009 21:52
Wasp ha detto...

Riporto, per chi se li fosse persi, i deliri pubblicati oggi sul blog Tankerenemy.com. Sono quattro gatti ma tutti di opinione diversa; quello che li accomuna è la follia totale.
Cominciano col “sospettare” che il terremoto sia stato provocato; continuano dicendo che lasciano piovere per intralciare i soccorsi; si lamentano che non si mandano gli aerei scianti per far smettere di piovere; però poi si dice che siccome sui comuni colpiti ci sono scie, allora vuol dire che le hanno fatte per far piovere ma poi si dice che sarebbe meglio se si mandassero gli aerei scianti per far smettere di piovere…
Come si vede la logica è cieca… ma l’imbecillità regna sovrana!

L'Abruzzo è una regione sismica.
By Straker, at 06 aprile, 2009 11:22
L'Abruzzo è una regione sismica ma io nutro comunque sospetti su interventi scellerati dei pazzi, come affermato dal Generale Fabio Mini.
By mike, at 06 aprile, 2009 12:27
Bertolaso andrebbe lapidato.
Parla Giuliani: "Avevo previsto il terremoto in Abruzzo"
By Straker, at 06 aprile, 2009 13:02
Grazie Rosario per il link...
Bertolaso & Co mi fanno ORRORE!
Mike
By mike, at 06 aprile, 2009 13:42
Che schifo..........
By Capitan Harlock, at 06 aprile, 2009 14:05
Abbiamo decine di geologi che passano il loro tempo a diffamare, laddove potrebbero studiare i modi per predire i sismi.
Bertolaso, Attivissimo... che tristezza di fronte a questi tristi individui.
La Bertel? Ha ragione da vendere.
By Zret, at 06 aprile, 2009 14:11
In Abruzzo ora piove, nonostante sia assolutamente provato e comprovato che le scie chimiche (velenosissime) mirate impediscano le precipitazioni, abbattendo l'umidità e distruggendo le nuvole imbrifere.
Ergo, piove e lasciano piovere per rendere più difficoltosi i soccorsi e deprimere ulteriormente la popolazione.
Insomma, per assurdo, farebbe meno danni una operazione di aerosol che un paio d'ore di pioggia.
Forse il nostro governo (tramite il ministero fantoccio della difesa) avrebbe potuto, zitto zitto, chiedere i tankers alla nato per impedire la pioggia sull'Abruzzo.
Ma figuriamoci se la nato ci caga...noi siamo servi e dobbiamo solo subire e le operazioni che servono soltanto per l'avvelenamento della popolazione e nessuno mai al governo muove un dito per fermare lo scempio.
PS: una domanda mi sorge spontanea.
Come mai tutti i nostri governanti intervistati oggi, hanno osannato Bertolaso dopo la meschina figura?
Come fa il succitato personaggio a tenerli tutti per le palle?
Non mi pare un avvocato del cavaliere (schifffani, la russa ecc...)
Quali segreti conosce il capo della protezione civile per mentire pubblicamente, essere difeso a spada tratta e continuare a restare al suo posto?
By mike, at 06 aprile, 2009 20:38
Ottima analisi Mike. Bertolasso la sa lunga...
Ho notato scie chimiche sopra molti comuni devastati dal sisma. Non è che hanno sparso dello ioduro d'argento per favorire le precipitazioni ed ostacolare i soccorsi?
Solidali con le popolazioni colpite.
Ciao
By Zret, at 06 aprile, 2009 21:39
mike anche io ho fatto un ragionamenteo del genere:
ho visto con i miei occhi, aerei in formazione con scia entrare nelle nubi e farle sparire, dissolvendole, nel giro di minuti.
e ora, non capisco:
la situazione è tragica, e oltre tutto potrebbe piovere. non capisco cosa aspettano a mandare i tanker anti-pioggia a dare una mano.
per ora, mi è sembrato che gli aerosol servano solo per far del male.
è veramente uno scandalo: paghiamo, con le tasse, unita aeronautiche per il controllo climatico, e, una volta che servirebbe usare gli aerosol anti-pioggia, il governo e la nato non agiscono.
ricordiamoci che se non volessero far piovere, non pioverebbe, come è già successo DECINE e DECINE di volte.
By arturo, at 06 aprile, 2009 21:57


Mi associo al dolore delle vittime di questa immane tragedia.

6 aprile 2009 23:14
just ha detto...

Ho deciso di non provare nemmeno a commentare su quel blog.

Come diceva tale Arthur Bloch (a proposito di gente che si chiama Arturo): Mai fermarsi per strada a discutere con un cretino: la gente potrebbe non notare la differenza

Squallidi oltre ogni limite quelli in cattiva fede (i Marcianò), patologicamente paranoici i loro lettori.

6 aprile 2009 23:44
kassovitz ha detto...

Il bello è che da molti giorni, ogni santo pomeriggio, temporali locali si abbattono sull'Appennino per ovvie cause meteorologiche...ma vaglielo un pò a spiegare a 'sti sciacalli!!!

6 aprile 2009 23:46
Orsovolante ha detto...

Sono sciacalli

Sul sito di attivissimo nei commenti è riportata una smentita del direttore del centro ricerche del gran sasso.

Pare che Giuliani non sia un loro ricercatore ma un tecnico elettronico comunque nemmeno dipendente del centro.

Inoltre nell'intervista dice cose che a me, che non sono geologo, lasciano assai perplesso.

Ad esempio associa la frequenza dei terremoti con la stagione...

Mah

6 aprile 2009 23:50
Nico ha detto...

La censura si abbatte su strakkino.blogspot.com

vile atto di silenziare le voci libere

complotto dei marcianò?

7 aprile 2009 00:01
Nico ha detto...

http://tinyurl.com/dmm9gn

Questo taglia la testa al toro.. e alle galline sanremesi.
4a domanda.

7 aprile 2009 01:11
Luca da Osaka ha detto...

Noi NWO dobbiamo fermare quelli del RPS (raduno parassiti sociali)
Ma scusate straker e company non sono contro le scie chimiche?
Mi sembra che parlino di tutt' altro.
Comunque caro ZRET e company a prevedere un terremoto ce ne vuole. Vivo nel paese piu sismico del mondo ma questo paese fa scuola, lasciando stare il discorso costruzioni (Certamente l' aquila ha molte costruzioni storiche ma moltissime case e condomini nuovi sono venuti giù e questo fa capire il problema). In italia manca la prevenzione e l' organizzazione, io mi faccio la fuga dall' ufficio 1 volta al mese (1200 persone in 30 piani le evacuiamo in 8 minuti netti).
Sulla strada ci sono le indicazioni per raggiungere un posto sicuro (studiato per terremoti e tsunami).
In italia ciò non esiste. Pero veniamo avvertiti 10 secondi prima dipende dal terremoto, il mio citofono strilla " tra dieci secondi scossa in arrivo e io mi ficco sotto un portante con la radiotorcia da terremoto che in caso di forte urto inizia strillare come un allarme che mi permette di essere trovato facilmente sotto le macerie. la torcia in questione ha una manovella che nel caso abbia lo spazio per muovermi mi permette di ricaricarla con la dinamo.
Questa e organizzazione. Ma loro speculano soltanto.
Per i geologi vi linko la pagina in inglese del mio provider TV che mi fornisce il sistema di allarme pre terremoto:
http://www.jcom.co.jp/english/services/jishin.html
Che ne pensate e' valido come sistema di prevenzione?

7 aprile 2009 01:22
Fioba ha detto...

Fatto post su terremoti e commenti.

http://ipensieridelfioba.blogspot.com/2009/04/abruzzo-ore-0332-la-terra-trema.html

Ciao
Massimo

7 aprile 2009 01:23
Anonimo ha detto...

C'è solo una cosa che mi piace dei 2 fratelloni: NON SI RIPRODURRANNO!

Non ci sarà il rischio che questi 2 imbecilli crescano dei figli.

Dovranno rimanere nella loro solitudine (reale, mica internettiana) e questo mi rincuora.

Per loro auguro solo un ricovero coatto, sarà sempre meglio della loro triste vita di sfigati paranoici malati di mente

7 aprile 2009 02:11
vale56 ha detto...

Chissà Decollanz dopo questi commenti fa ancora culo e camicia con quel coglione ignorante di Sterker?

Però vedendo la pochezza mentale dio quei subumani, credo che continuerà a fare grancassa per le scie comiche e le altre cazzate.

7 aprile 2009 08:01
enrico ha detto...

@orso

non solo alle stagioni ma anche a fasi lunari e cicli di venere. È una cosa seria secondo voi? Io son profano di questi argomenti ma sentire un tecnico che parla come un lettore di tarocchi mi fa un po' specie.

7 aprile 2009 08:22
Luca da Osaka ha detto...

Ecco trovato i cosi che ho sotto il condominio,

http://www2.bridgestone-dp.jp/global/construction/antiseismic_rubber/

ho fatto qualche ricerca e sembra che in Italia siano state costruite delle abitazioni con questa tecnologia ma non capisco perché non diventa un standard come in giappone. Ti l'ospedale perché e' venuto giù? Non aveva questa tecnologia? perche'?

7 aprile 2009 08:46
benny-lava ha detto...

se il tuo elettrauto si mette a coltivare cocomeri, e 8 volte su 10 gli crescono, è diventato un botanico?

7 aprile 2009 08:56
Mascal ha detto...

A volte mi deprime vedere quanto in basso possono arrivare le persone...
Sono sicuro che loro non si sono mai trovati in una situazione così drammatica come un terremoto disastroso, altrimenti non farebbero tanto gli sciacalli con queste tragedie!

Zret, Straker, Arturo, mike e compagni vari, fatevi un bell'esame di coscienza e prima di parlare (o scrivere), contate fino a 100 e poi...non fatelo!

7 aprile 2009 09:02
tripponzio ha detto...

loro non hanno alcun rispetto. non ne meritano alcuno.

detto questo, propongo, in rispetto alle vittime, di evitare di commentare ed evidenziare questo sciacallaggio.
se non hanno rispetto questi idioti, dimostriamo noi che possiamo fare a meno di cogliere questo facile assist per dimostrare che sono idioti.
non abbassiamoci al loro livello.

7 aprile 2009 10:45
Rado il Figo ha detto...

Nico, come ho scritto da altre parti, Giuliani non ha sbagliato la previsione di sette giorni e di luogo: il 29 marzo ha previsto un terremoto devastante a Sulmona, che è stata colpita effettivamente da una scossa (pare non lieve) che ha creato, unita alla previsione, un'ondata di panico.
Non essendo arrivato però il sisma devastante Giuliani si è preso la denucia per procurato allarme e si è chiuso in silenzio.
Solo il 6 aprile a sisma avvenuto riprende la parola pretendendo le scuse di Bertolaso e sostenendo di essere rimasto l'intera notte a veder precipitare gli eventi ma non potendo comunicare a nessuno causa la denuncia.

Insomma, vi sono due previsioni: una nota in anticipo (Sulmona) e l'altra svelata solo a terremoto avvenuto.

Maggiori dettagli su www.ilcapoluogo.com (la fonte più vicina a Giuliani).

p.s.: sempre se non ho capito male io o se mi mancano notizie.

7 aprile 2009 11:06
Nico ha detto...

Rado, il Giuliani il 25 marzo aveva anche rassicurato la popolazione che entro la fine del mese sarebbe cessato tutto.
http://www.ilcapoluogo.com/e107_plugins/content/content.php?content.14110

Giusto per completezza di informazioni.

7 aprile 2009 11:32
Nico ha detto...

Ah ecco, lo aveva già postato qualcuno, scusate.

7 aprile 2009 11:32
Rado il Figo ha detto...

Nico, guarda che quell'intervista credo di essere uno dei pochi ad averla letta subito dopo che Luciano l'aveva segnalata sul blog di PA.
Tanto per gradire
http://www.giornalettismo.com/archives/23283/terremoto-abruzzo-giuliani-bertolaso/

Resta il fatto che Giuliani ha previsto il terremoto di Sulmona per il 29 marzo (dove c'è stata una scossa pare non lieve), e che questa previsione non riguardava l'Aquila, per la quale esisterebbe una seconda previsione svelata da Giuliani solo a sisma avvenuto.

Per cui ritengo sbagliato affermare che Giuliani abbia cannato di giorni e di luogo, giacché stiamo parlando di due previsione diverse (di cui solo la prima nota non a fatto compiuto).

7 aprile 2009 11:58
Skeptic ha detto...

Personalmente penso che solo uno studio statistico serio ci possa dire qualcosa in più sul "metodo Giuliani" non una o due previsioni, giuste o sbagliate che siano... Comunque un pensiero per tutti gli abruzzesi e tanto sdegno per la compagnia di sciacalli guidata dal duo sanremese...

7 aprile 2009 12:49
Lisse ha detto...

eppure sul blog di Marco Travaglio, persona solitamente molto informata e che non si ferma alla superficie, si insinua che l'allarme è stato ignorato; e i commentatori del blog si indignano perchè la tragedia era "annunciata"...io non sono un tecnico ma mi sembra che da nessuna parte Giuliani abbia detto qualcosa che, se ascoltata, poteva evitare i morti di questo terremoto.
Il suo sistema, da quello che ho capito, ha un fondamento scientifico ma non è in grado di stabilire con sufficiente precisione dove e quando si verficheranno eventi disastrosi.
Sbaglio?
Avrei anche un'altra domanda; Enzo Boschi, direttore dell'Istituto di Geologia e Vulcanologia, ha detto chiaramente che i terremoti non si posso prevedere. Possiamo sapere che una determinata zona è a rischio e che prima o poi un evento sismico si verificherà, ma non possiamo prevedere con esatteza quando.
Perchè lui non viene ascoltato? Capisco i complottisti, lo accuseranno di essere un disinformatore, parte del complotto. Ma Marco Travaglio? E i lettori del suo blog? Perchè Giuliani è degno di fede e Boschi no?

7 aprile 2009 12:58
Anonimo ha detto...

Rado, le previsioni svelate a posteriori non valgono nulla, tutti sarebbero capaci
di prevedere un evento dopo che e' avvenuto.
Per quanto riguarda Sulmona il sig Giuliani ha previsto un terremoto devastante che non c'e' stato.
Quindi la previsione e' toppata dato che,
il terremoto che ci sarebbe stato a Sulmona non e' stato devastante.
Questa non mi sembra una diffrenza da poco

7 aprile 2009 13:13
Nico ha detto...

Io penso che, dato che ci sono in gioco vite umane, ci dovrebbe essere un po' di coscienza quando si fanno appelli o rilasciano informazioni.

Se uno pensa di aver un dato, un risultato di qualche studio, come in questo caso il Giuliani, dovrebbe seguire le procedure standard che ci sono per motivi ben precisi.
Come è stato fatto notare, evacuare una città è una cosa molto seria e problematica, richiede giorni di preparativi, e la collaborazione di tutti. Urlare "al lupo al lupo" è anche peggio che non avvisare.
Gli attacchi a Bertolaso (solo per dare addosso a Berlusconi che se lo coccola dall'inizio) sono un'offesa alle decine di migliaia di volontari della Protezione Civile che prestano il loro servizio. Affari Italiani ha fatto una pessima azione denigratoria andando a intervistare Giuliani che, ovviamente, trova appigli per controbattere la denuncia per procurato allarme.

Lanciare un allarme, senza pensare alle conseguenze, solo per proprio tornaconto di immagine è una pratica che va sempre condannata.
Vanno condannate anche le mancanze di chi è preposto, quando e se viene provato che ha effettivamente mancato, uscendo dai suoi compiti ufficiali.

E' troppo facile fare gli eroi non prendendo nessuna responsabilità intermedia.

7 aprile 2009 13:43
Ieromod ha detto...

CLAMOROSO !!! HO LE PROVE CHE STERKER E' UN COSPIRATORE DELL' N.W.O. !!!
Credo sia sfuggito a tutti, cari amici debunkers, che l'amico strakkino era perfettamente al corrente del prossimo terremoto, tant'è che ha inviato con questo video un messaggio criptato con chiave numerologica (a loro tanto cara), consentendo a qualcuno a cui era indirizzato di mettersi in salvo!..
LE PROVE:
- L'aereo era sicuramente un tanker americano, ovvero un cosiddetto Yankee Eagle = (Aquila)
-la quota: 1561, cioè 61 meno 15 = 46, cioè 4 / 6 = 6 aprile!
TUTTO E' CHIARO E DOCUMENTATO!
Ora, che provino a smentire!!!

7 aprile 2009 14:55
Rado il Figo ha detto...

Anonimo:
punto uno) e io cos'ho detto? la seconda previsione è stata fatta a sisma compiuto.

punto due) e ridaje: sto solo puntualizzando che siamo di fronte a due previsioni diverse, uno per Sulmona ed una per l'Aquila (quest'ultima svelata a sisma avvenuto), per cui trovo errato dire che Giuliani avrebbe cannato di una settimana e di luogo

punto tre) il termine "devastante" che io sappia non è quello usato da Giuliani, ma quello usato dal Corriere. Su Sulmona ho trovato questo articolo
"http://www.ilcapoluogo.com/e107_plugins/content/content.php?content.14364"
del 30 marzo 2009 (quindi non di oggi a fatti compiuti) dove però non indicano quale magnitudo avrebbe previsto Giuliani. Nel senso: ha azzeccato l'intensità del sisma? non l'ha azzeccata? Non lo so. Tieni conto che lo stesso Corriere aveva definito Giuliani ricercatore, quando è invece un tecnico di laboratorio (come nel link proposto è definito).

7 aprile 2009 16:16
Rado il Figo ha detto...

parziale correzione (ho saltato un pezzo)

punto uno) e io cos'ho detto? la seconda previsione è stata fatta a sisma compiuto, con tutto quello che ne comporta.

7 aprile 2009 18:34
Si è verificato un errore nel gadget